Salone: La camera iperbarica và resa operativa tutto l'anno

60

Il consigliere di Trapani Francesco Salone ha scritto una nota indirizzata al sindaco e al commissario straordinario dell’Asp De Nicola, comunicando:

“Che presso l’Ospedale San Antonio Abate di Trapani trovasi installata una moderna e funzionale camera iperbarica purtroppo utilizzata nei soli mesi estivi per mere motivazioni di “risparmio” artatamente addotte, attesi i costi richiesti dal suo funzionamento;

Che l’A.S.P. n. 9 deve sobbarcarsi di ben più gravose spese per il trasporto ed il minimo periodo di trattamento di 10/15 giorni di circa mille pazienti l’anno presso l’impianto iperbarico dell’Ospedale di Partinico;

Che l’Ospedale di Trapani, quale ospedale del capoluogo, è di secondo livello e serve un vasto territorio provinciale;

Che trattasi di una Città e di un territorio a pretta vocazione turistica;

Che lo stesso territorio è circondato da amene località rivierasche ricche di litorali sia sabbiosi che rocciosi, nonché meravigliosi fondali con innumerevoli reperti archeologici sparsi lungo tutte le sue coste;

Che nel mare circostante sono presenti anche le frequentatissime e famose Isole Egadi;

Che la nostra stagione balneare copre quasi l’intero anno e che a parte i bagnanti i suddetti luoghi sono ambita meta per lo snorkeling, il diving ed altri sport acquatici;

Che tale impianto, per i suddetti innumerevoli motivi, riveste vitale importanza attese le sue indispensabili e vitali prerogative per tali tipi di soccorso nonché per la sua non secondaria utilità nella cura di numerose patologie quali le piaghe torpide, le gangrene gassose, le gangrene diabetiche, le arteriopatie obliteranti, le trombosi, le osteiti, le osteomieliti, i dializzati, gli ipoudenti etc.;

 

TUTTO CIO’ CONSIDERATO

Si ritiene opportuno richiedere al Sindaco della Città capoluogo di esprimere e far pesare il Suo autorevole parere sull’argomento e, così come già fatto da alcuni suoi Colleghi, levi alta la voce su tale delicatissimo argomento e, chiedendo che tale impianto rimanga funzionante per tutto l’anno, ottemperi così, tra le altre sue funzioni, a quella prioritaria della salvaguardia della preziosa salute della popolazione trapanese e degli innumerevoli turisti che vi affluiscono, attratti dalle innumerevoli bellezze del nostro territorio. “

SHARE