Erice: con i parcheggi a pagamento, Sicurezza e nuovi servizi

212

Sicurezza e Nuovi Servizi, gli obiettivi che, dopo un lungo iter amministrativo che ha coinvolto anche il Consiglio comunale oltre alla rinegoziazione dei rapporti contrattuali con la ditta gestore del servizio, la SOES di Modena, ha portato ieri la Giunta Tranchida a deliberare in materia di parcheggi a pagamento, con le risultanze che seguono:

A) Sicurezza: sia per consentire in via Cosenza celermente il passaggio dei mezzi di soccorso destinati al Pronto Soccorso (ambulanze e mezzi d’emergenza con tali finalità) nonché evitare intasamenti al servizio dei mezzi pubblici (ATM ecc) con il divieto h 24 permanente con rimozione   sul lato destro della carreggiata. Al pari, ad inizio e fine di via Cosenza, con stalli BLU a pagamento ordinario (0,60cent h, ma con franchigia di 15″) intervallati da stalli bianchi nella zona centrale di via Cosenza e nel parcheggio frontaliero la locale Scuola Materna. Di queste ore poi, l’accordo con FuniErice per una gratuita’ fino a 50 abbonamenti per parcheggio residenti privi di posto macchina nel parcheggio funiviario di via F.lli Aiuto, ovviamente oltre alla gratuita’ nelle fasce orarie dei flussi scolastici di entrata/uscita in favore di tutti i genitori che accompagnano i loro figli alla scuola De Stefano;

Sicurezza: anche da atti e pressioni dei parcheggiatori abusivi (diversamente non perseguibili dal C.P. se non in presenza di accertata e denunciata violenza) con l’istituzione dei parcheggi a pagamento in tutte le strade limitrofe e perimetrali la stazione funiviaria di valle e vetta, così come  per la Cittadella della Salute oltre che per l’Ospedale S Antonio, ove la Giunta ha stabilito in appena 10cent h la tariffa “socio/sanitaria”, tanto quanto basta, ai sensi del Codice della Strada per far scattare la custodia dei parcheggi con gli ausiliari (e allontanare gli abusivi);

B) nuovi servizi/aree a parcheggio saranno poi realizzati negli slarghi di proprietà provinciale antistanti l’Ospedale S Antonio e zone limitrofe, grazie ad un accordo di cessione in comodato con la Provincia che dovrebbe estendersi ad altri beni fondiari e immobili provinciali ricadenti nel territorio ericino.

<<Sono soddisfatto degli obiettivi raggiunti, alcuni storici: la sicurezza / celerita’ per i mezzi d’emergenza sanitaria nell’attraversare via Cosenza, non solo ispirati al buon senso ma anche al debito di sicurezza (anche dal fenomeno abusivismo, sempre piu’ abbruttitosi, e tutela della salute delle persone – dichiara il Sindaco Tranchida – atteso che la ponderazione delle misure adottate risolve problemi logistici e di vita quotidiana dei cittadini, garantendo sicurezza e serenita’. Lasciamo dunque le polemiche a chi non vuol bene la comunita’ ma soffia sul fuoco per raggiungere proprio obiettivi politici personali. Stiamo ancora approfondendo con la ditta appaltatrice l’ipotesi della condizione agevolata di abbonamenti per cittadini non ericini che vogliono godersi la spiaggia di San Giuliano>>.

 

 

 

SHARE