Il calcio lo sport più amato dalle organizzazioni criminali a sostenerlo il magistrato Raffaele Cantone

102

Chi se lo sarebbe mai immaginato?! Il calcio, lo sport preferito dagli italiani, è anche il più amato dalle organizzazioni criminali.

A sostenerlo, carte alla mano, il magistrato Raffaele Cantone nel suo ultimo libro “Football Clan”, che verrà presentato lunedì 29 luglio a Marsala, a Villa Genna, a partire dalle 17.30.

Un incontro, organizzato dalla libreria Mondadori e dall’agenzia Communico con il patrocinio dell’amministrazione comunale e che si colloca in continuità temporale con lo spirito che sta caratterizzando il 4° Raduno nazionale dei giovani di Libera, in corso di svolgimento a Marsala.

In questo libro, scritto a quattro mani con il giornalista dell’Espresso Gianluca Di Feo, Cantone racconta l’evoluzione del rapporto tra le mafie e il mondo del calcio, partendo dai primi episodi, risalenti agli anni ’80, quando il presidente dell’Avellino Antonio Sibilia non aveva remore a portare in Tribunale il giocatore più rappresentativo della sua squadra, il brasiliano Juary, per consegnare una medaglia d’oro al boss Raffaele Cutolo. Poco dopo, le cronache cominciarono a raccontare anche delle frequentazioni di Diego Armando Maradona e dei suoi compagni del Napoli con alcuni camorristi. Da quel momento in poi, le foto che immortalavano campioni del calcio e riconosciuti criminali sono diventati praticamente un rito obbligato, fino ai casi più recenti che hanno coinvolto, in misura diversa, Mario Balotelli e Fabrizio Miccoli. Ma al di là dell’elemento simbolico, c’è poi naturalmente il business. E, come ricorda Cantone in questo libro, i clan sono sempre interessati agli ambienti in cui circolano molti soldi e il calcio è sicuramente uno di questi, come dimostra il tentativo dei casalesi di acquistare la squadra della Lazio.

Dal 2007 giudice presso l’Ufficio del massimario della Corte di Cassazione, Raffaele Cantone ha lavorato a lungo come pm alla Direzione Distrettuale Antimafia, occupandosi delle più importanti indagini degli ultimi anni sul “Sistema” dei casalesi e sulle sue infiltrazioni all’estero. Vive sotto scorta dal 2003. Tra le sue pubblicazioni, “Solo per giustizia” e “I Gattopardi”.

Nel corso della presentazione di “Football Clan”, Raffaele Cantone dialogherà con il presidente del Tribunale di Marsala Gioacchino Natoli e con il coordinatore provinciale di Libera Salvatore Inguì. Modera l’incontro il giornalista Vincenzo Figlioli.

SHARE