Il Trapani batte l'Akragas 0-3

65

Termina 0-3 la partita amichevole disputata oggi dai granata in casa dell’Akragas  con reti di Garufo su rigore e doppietta di Mancosu.

Prima del fischio d’inizio la societá agrigentina ha omaggiato con due targhe ricordo i due ex della sfida: Roberto Boscaglia e Desiderio Garufo

La cronaca della gara

Primo tempo

4′ – La prima occasione del match é dei granata: Madonia ci prova da fuori area, ma il suo destro finisce alto;
5′ – I padroni di casa reagiscono con Arena, il numero 10 biancoazzurro però non centra lo specchio della porta da buona posizione.

8′ – Saraniti sfugge sul filo del fuorigioco e, da dentro l’area di rigore, sfiora il vantaggio con un sinistro velenoso;
9′ – Combinazione Saraniti-Assenzio con quest’ultimo che di destro per poco non centra la porta difesa da Dolenti.

19′ – Trapani vicino al vantaggio: Vitale, con un pallonetto, trova Vettraino in area di rigore. Il giovane attaccante supera il portiere in uscita ma si defila troppo e non riesce ad insaccare, complice anche il ritorno dei difensori di casa;
20′ – Primi cambi nel Trapani: entrano Martinelli e Finocchio ed escono Priola e Vettraino.

26′ – Incursione in area di Finocchio che di sinistro impegna severamente Valenti, il guardiapali di casa devia in corner;
27′ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo ancora Finocchio raccoglie la sfera e di destro sfiora il palo alla sinistra della porta difesa da Valenti.

Il primo tempo si chiude a reti bianche.

Secondo tempo

3′ – Djurici ci prova con un destro che però finisce a lato;
4′ – Padroni di casa pericolosi con un destro al volo da fuori area di Aprile;
6′ – Cross dalla destra di Nizzetto e colpo di testa di Djuric che sfiora la rete

7′ – Due cambi nell’Akragas: entrano Morgana e Costa ed escono Assenzio e De Rossi

8′ – Vantaggio granata: Nizzetto viene atterrato in area di rigore e per il direttore di gara é penalty per il Trapani. Dal dischetto va l’ex Desiderio Garufo che porta in vantaggio i suoi spiazzando Valenti

12′ – Solita sgroppata di Mancosu che poi, dinanzi al portiere avversario, si fa chiudere da Vindigni;
13′ – Corner per il Trapani: Ciaramitaro di testa spedisce di poco alto;
14′ – Terzo cambio per i padroni di casa: entra Paladino ed esce Parisi.

16′- Quarta sostituzione per l’Akragas: Fontana subentra a Chiavaro;
17′ – Punizione per i biancoazzurri di mister Rigoli: il colpo di testa di Saraniti però è debole e Nordi para senza problemi

25′ – Akragas vicinissimo al pari: Saraniti, a tu per tu con Nordi, non riesce a superare il numero 1 granata che si supera in uscita;
26′ – Bella palla di Arena per Bonaffini che però fallisce il controllo dentro l’area di rigore

30′ – Sostituzione nell’Akragas: esce Arena ed entra Pino;
33′ – Punizione a due per i padroni di casa: il destro di Savanarola finisce docile tra le mani di Nordi;
34′ – Brutto fallo da dietro di Savanarola su Mancosu: il direttore di gara non estrae alcun cartellino

35′ – Raddoppio granata: Djuric serve un pallone filtrante a Mancosu che, dentro l’area di rigore, trafigge Valenti con un destro imprendibile

37′ – Mancosu combina con Djuric, il centravanti bosniaco fa la barba al palo con un destro potente;
40′ – Destro insidioso da fuori di Aprile che termina di poco alto sopra la traversa;
41′ – Cambio agrigentino: esce Aprile, entra Leanza

45′ – Tris granata: cross di Gambino per Mancosu che di piatto destro al volo gonfia la rete biancoazzurra.

 

AKRAGAS-CITTÁ DEI TEMPLI: Valenti, De Rossi (6′ st Morgana), Parisi (13′ st Paladino), Aprile (41′ st Leanza), Vindigni, Chiavaro (16′ st Fontana), Bonaffini, Assenzio (6′ st Costa), Saraniti, Arena (30′ st Pino), Savanarola. All. Giuseppe Rigoli
TRAPANI CALCIO (primo tempo): Dolenti, Lo Bue, Pagliarulo, Priola (20′ Martinelli), Daì, Pacilli, Pirrone, Vitale, Madonia, Abate, Vettraino (20′ Finocchio).

TRAPANI CALCIO (secondo tempo): Nordi, Garufo, Priola, Martinelli, Rizzato, Nizzetto, Caccetta, Ciaramitaro, Gambino, Djuric, Mancosu. All. Roberto Boscaglia

ARBITRO: Fabio Pasciuta di Agrigento
ASSISTENTI: Alfonso Soieva e Giuseppe Caico di Agrigento

RETI: Garufo (r) 8′ st, Mancosu 30′ st, Mancosu 45′ st

 

SHARE