A Marsala approvate le tariffe per il servizio Taxi. I tassisti non ci stanno!

154

Il Comune di Marsala ha approvato le tariffe per il servizio taxi, ma arrivano le prime lamentele.

Il presidente provinciale della UriTaxi Eugenio Domingo ha espresso la sua indignazione, sottolineando che è quasi impossibile avere un confronto con il Sindaco e che è vergognoso per l’intera categoria, che vadano loro  (Sindaco e giunta) ad accompagnare  alle 4 del mattino i clienti in aeroporto per soli 20€, aggiunge Domingo.

– scrive il sindacalista – per un percorso che non è di 18 km ma di 36 in quanto i tassisti sono costretti a ritornare o andare vuoti verso l’aeroporto perché non possono fare stazionamento”.

Di seguito riportate le tariffe 

Tariffa Urbana: 
– Scatto iniziale: 3,00 euro
– Corsa minima: 6.00 euro
– Per ogni Km: 0,90 euro
– Sosta oraria frazionabile: 20,00 euro
Tariffa extraurbana
– Scatto iniziale: 3,00 euro
– Corsa minima: 6.00 euro
– Per ogni Km: 1,50 euro
– Sosta oraria frazionabile: 20,00 euro
Tariffa fissa Aeroporto V. Florio Marsala-Birgi e ritorno a Marsala. In orari feriali, domenicali festivi e notturni (comprensivo di bagaglio), con escluso maggiorazione oltre quarto passeggero del 15% cadauno: 20,00 euro.
Supplementi
– Diritto di chiamata: 1,50 euro
– Corsa festiva e domenicale (dalle ore 6.00 alle ore 22.00): 1,50 euro
– Corsa notturna (dalle ore 22.00 alle ore 6.00): 2,00 euro
– Notturno festivo (dalle ore 22.00 alle ore 24.00, dalle ore 00.00 alle ore 6.00): 2,50 euro
– Bagagli (oltre il primo): 0,50 euro
– Utilizzo monovolume: maggiorazione oltre quarto passeggero 15% cadauno
– Animale domestico o d’affezione (facoltativo): 2.50 euro

Il prospetto non è piaciuto per niente al presidente provinciale dell’Uritaxi, Eugenio Domingo, che ha espresso la sua indignazione sull’atto approvato dall’amministrazione Adamo, puntanto il dito soprattutto sulla tariffa per l’aeroporto di Birgi: “E’ vergognoso e umiliante per la nostra categoria. Che si alzino loro (la giunta Adamo, ndr) alle 4 del mattino per portare i clienti in aeroporto alla misera somma di 20 euro – scrive il sindacalista – per un percorso che non è di 18 km ma di 36 in quanto i tassisti sono costretti a ritornare o andare vuoti verso l’aeroporto perché non possono fare stazionamento”. Domingo lamenta inoltre la mancanza di un vero confronto tra il sindaco Adamo e il sindacato. L’amministrazione comunale e i sindacati, Uritazi e Arat, in realtà – si legge nel verbale della delibera – si erano incontrati a maggio, e i sindacati avevano proposto un listino prezzi complessivamente identico a quello approvato, tranne che per la tratta taxi per l’aeroporto, in cui la tariffa fissa era di 30 euro. Domingo quindi non ha accettato la diminuzione di 10 euro dalla tariffa per il V. Florio e nella sua nota ha sottolineato che il sindaco Adamo non potrà obbligare i futuri tassisti marsalesi ad effettuare la tratta a queste condizioni “in quanto l´aeroporto si trova fuori Comune e pertanto il tassista non è obbligato ad effettuare la corsa, ed è l’invito che farò ai tassisti – conclude Domingo – è di non effettuare corse da e per l’aeroporto di Trapani”. Alle parole di Domingo ha replicato il vicesindaco Antonio Vinci: “L’aeroporto è a ridosso della città e per tre quarti in territorio comunale. La giunta ha scelto queste tariffe che ritiene adeguate per incentivare il servizio, l’attività e gli utenti”.

SHARE