Domani il via a " Rosso Aglio e Bianco Sale "

73

Tutto pronto per “Rosso Aglio e Bianco Sale”, la manifestazione gastronomica che celebra due delle più antiche tradizioni del territorio trapanese, tutt’oggi importanti realtà produttive: la raccolta del sale marino e la produzione dell’aglio rosso di Nubia.

La rassegna aprirà i battenti sabato, per una due giorni ricca di eventi all’interno del Museo del Sale e della riserva naturale orientata delle saline di Trapani e Paceco, scenario suggestivo e di notevole rilevanza naturalistica, dove il sale viene raccolto ancora oggi con metodi tradizionali e preziose specie vegetali ed animali come gli eleganti fenicotteri rosa, affollano le vasche delle saline insieme a tante altre varietà migratorie e nidificanti.

L’evento, promosso dal comune di Paceco è realizzato da Trapaniwelcome, con la collaborazione delle sezioni locali di WWF e Slow Food. A sostenere il progetto la BCC Sen. Pietro Grammatico, l’Associazione “Saline e Natura”, il consorzio per la valorizzazione del Sale marino di Trapani e il centro di cultura gastronomica “Molino Excelsior”.

A partire dalle 9 e 30, nelle giornate di sabato e domenica, sarà possibile visitare alcuni dei luoghi più interessanti per fauna e flora dell’oasi WWF, la Salina Calcara, i mulini ristrutturati e la torre di Nubia. Durante gli orari della manifestazione, inoltre, l’ingresso al Museo del sale resterà gratuito.

Uno spettacolo suggestivo è la tradizionale raccolta manuale del sale accompagnata dai canti dei salinai , in programma ogni sera al tramonto. Si tratta della celebrazione di un mestiere antico secoli, ma tutt’oggi praticato, che rappresenta un elemento inconfondibile della costa occidentale siciliana, da Trapani a Marsala, patrimonio della cultura locale da preservare e valorizzare.

E poi ancora musica, intrattenimento, approfondimenti e degustazioni all’interno del villaggio gastronomico che sarà il protagonista delle serate della rassegna. Con una mostra-mercato dedicata a due prodotti d’eccellenza della Sicilia occidentale: il sale marino di Trapani e l’aglio rosso di Nubia, entrambi presidi Slow Food. Domenica sera inoltre è in programma una gara di pesto al mortaio fra gli chef del territorio.

Un bus navetta gratuito collegherà il parcheggio ai luoghi della manifestazione. Per informazioni e per prenotare le visite guidate si può visitare il sito www.rossoaglio.it

SHARE