Nel processo per i furti di rame, Erice si costituisce parte civile

54

La Dr.ssa Nicoletta Di Bella e’ l’avvocato trapanese incaricato dalla Giunta Tranchida per la costituzione di parte civile nel processo a carico di alcuni malviventi (fra i quali anche ericini di San Giuliano) rei di diversi furti di rame/cavi elettrici nel territorio ericino e non solo, ed assicurati alle patrie galere dall’Autorità Giudiziaria nei mesi scorsi.

Si ricorderà che tale criminoso fenomeno ha piegato fortemente (e continua a creare disagi notevoli) il servizio di pubblica illuminazione nel territorio ericino, minando non poco la sicurezza urbana e viaria, nonché comportando ingenti danni anche in conseguenza dell’asporto doloso finanche dei tombini di ghisa in molte strade del quartiere di San Giuliano. Con i residui fondi disponibili del bilancio 2012, nei mesi scorsi l’Amministrazione Tranchida e’ riuscita a ripristinare e mettere in sicurezza decine di tombini e l’impianto d’illuminazione in via dei Pescatori e diverse traverse dello stesso quartiere di San Giuliano. Si attende adesso il bilancio 2013 (ad oggi condizionato dall’incertezza dei finanziamenti/trasferimenti statali e regionali) per finanziare il ripristino degli impianti danneggiati da altri analoghi furti in San Giuliano, nei pressi della Chiesa Cristo Re, lungo la SP San Cusumano – Pizzolungo ed in Erice centro storico sulle SP Martogna-Erice e Valderice-Erice.

 

SHARE