Trapani: Sequestrati beni per un valore di 10 milioni di €

133

Nel quadro delle attività istituzionali tese all’aggressione dei patrimoni illecitamente accumulati dalle organizzazioni criminali, la Direzione Investigativa antimafia di Trapani ha sequestrato beni per un valore di 10 milioni di euro .

I Bene sono riconducibili a Giuseppe Montalbano, 44 anni, di Alcamo, indiziato di appartenenza all’associazione di tipo mafioso “Cosa NOstra”operante nella provincia di Trapani.

L’imprenditore è figlio di un uomo d’onore degli anni Novanta, ed era ritenuto fiancheggiatore nonchè prestanome di latitanti capeggiayi dall’allora noto capo mafia alcamese,  Vincenzo Milazzo.
I magistrati della Sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Trapani ha imposto la confisca di otto appezzamenti di terreno, 38 fabbricati, sette autoveicoli, tre compendi aziendali, sette quote societarie, dieci deposito bancarie tre polizze assicurative.

[vimeo id=”75766758″ width=”600″ height=”350”]

SHARE