Trapani : un progetto per velocizzare i tempi di pagamento del comune

96

E’ stata data notizia questa mattina alla stampa dell’attivazione del progetto “Ordinativo Informatico”. Alla conferenza stampa erano presenti il Sindaco di Trapani Vito Damiano, l’Assessore alle Finanze Francesco Mazzara, il Dirigente dei Servizi Finanziari Gioacchino Petrusa e il Direttore Generale di Banca Nuova Umberto Seretti oltre a dirigenti e funzionari dell’istituto di credito con il quale il Comune è convenzionato.

Il progetto, voluto dall’Amministrazione Comunale e che ha trovato condivisione nella Direzione Generale della Banca, da attuazione alle linee guida del Piano di Azione varato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento della Funzione Pubblica (“E-Government) il quale ha scelto di far viaggiare i documenti verso le banche/tesorerie in maniera elettronica attraverso internet.

“Si tratta di una innovazione radicale – ha affermato il Sindaco Vito Damiano – che migliora la funzionalità e l’efficienza della pubblica amministrazione realizzando concretamente una velocizzazione dei tempi di risposta del Comune  alle richieste di pagamento. Un passo in avanti significativo, specie in un momento di così grande difficoltà economica, per tutte quelle imprese che lavorano a stretto contatto con l’Amministrazione comunale e che conduce all’eliminazione completa dei documenti cartacei”.

La nuova operatività, sostituendo i documenti cartacei con quelli elettronici, punta ad imprimere una velocizzazione ai tempi di risposta, assicurando contestualmente certezza di informazioni, efficacia dei controlli e rapidità nella gestione della spesa.

In particolare il progetto ha avuto l’obiettivo di prevedere che tutti gli ordini di pagamento (mandati) e di incasso (reversali) intercorrenti tra il Comune di Trapani e Banca Nuova Spa (tesoriere/cassiere) fossero veicolati con modalità telematiche standard, mediante la procedura @TIME-Enti fornita dalla Banca e conforme al protocollo dell’Ordinativo Informatico.

Riassumendo si sottolinea che il sistema per l’Ordinativo Informatico opera su di un volume medio di 15.000 documenti all’anno, è quindi facile intuire la portata della semplificazione e dei risparmi in termini di tempi e costi per la gestione degli incassi e dei pagamenti.

Secondo una valutazione di massima operata di concerto con la Banca, i tempi di trattazione quantificabili mediamente in 7/10 giorni lavorativi, si contrarranno a 2/3, con grande soddisfazione dei creditori del Comune.

 

SHARE