“POSTO OCCUPATO”: LA COMMISSIONE PARI OPPORTUNITÀ AVVIA IL PROGETTO

234

Un rapporto di collaborazione a beneficio delle donne, per contrastare il femminicidio attraverso il progetto “Posto Occupato”. È quanto è stato avviato a Marsala dalla Commissione consiliare Pari Opportunità e dall’’Amministrazione comunale assieme alle Società sportive con settore agonistico femminile e le Associazioni che si occupano della tutela delle donne. L’incontro a Palazzo Municipale è stato introdotto da Tea Cusumano, presidente della Commissione, che ha illustrato lo scopo dell’iniziativa “volta a sensibilizzare l’opinione pubblica sul fenomeno, diffuso anche in città, della violenza contro le donne. Per questo – ha concluso Cusumano – vogliamo che in ogni evento sportivo sia presente il logo Posto Occupato, per non dimenticare questo dramma quotidiano, spesso vissuto tra le mura domestiche”. L’iniziativa sarà successivamente aperta anche a tutto il mondo sportivo, come ha sottolineato il consigliere Ginetta Ingrassia che ha altresì giustificato l’assenza della velista Laura Linares (invitata all’incontro, ma fuori sede). Di “sostegno convinto all’iniziativa”ha parlato il sindaco Giulia Adamo, sottolineando che “a fronte dei tanti contributi di idee è importante portare avanti un progetto unitario a difesa della donna; una battaglia civile che sarà seguita dall’’intera Giunta, dove sono ben quattro le presenze femminili”. Per l’assessore Eleonora Lo Curto “è fondamentale parlare del fenomeno all’interno delle scuole, così come sensibilizzare gli studenti su altri temi sociali e giovanili; ma chiedo anche al Consiglio comunale di predisporre in bilancio le risorse per l’iniziativa di sensibilizzazione”.  Dell’ottimo lavoro svolto nel Centro per la Famiglia ha parlato l’assessore Antonella Genna, che ha sottolineato come“l’equipe assista con professionalità quasi 400 nuclei familiari, interagendo con le Associazioni  del territorio”. Alla presentazione dell’iniziativa “Posto Occupato” era presente anche il consigliere Antonio Putaggio, presidente della Commissione consiliare Sport (“mi attiverò affinchè il logo dell’iniziativa sia riportato nei manifesti di ogni evento sportivo, femminile e maschile”), nonché il presidente del Consiglio comunale Enzo Sturiano. “La vostra determinazione è un bene per la cittࠖ ha affermato il presidente, rivolgendosi ai rappresentanti di Associazioni e squadre sportive; dobbiamo evitare che cali il silenzio sul fenomeno, per questo anche le scuole e lo sport sono ottimi veicoli per combattere la violenza alle donne”. Il femminicidio lascia posti vuoti nei luoghi che noi  frequentiamo; ricordarle occupando un posto, una sedia, significa contrastare sia il drammatico fenomeno che la mentalità che spesso lo genera.

SHARE