MARSALA ACCOGLIE L’URNA DI DON BOSCO: DOMANI FESTA PER IL SANTO DEI GIOVANI

111

Ha iniziato il suo cammino nel 2009, percorrendo 5 continenti e attraversando 130 paesi e terminerà il 31 gennaio del 2015. Domani (martedì) l’urna con le reliquie di San Giovanni Bosco arriverà nella città di Marsala. Un evento straordinario, quella della peregrinazione delle reliquie, voluto dal rettor maggiore Pascual Chàvez (nono successore di don Bosco), in vista dei festeggiamenti del secondo centenario della nascita del Santo dei giovani. L’urna dopo Trapani e Paceco, domani farà tappa a Marsala, con un programma fitto di iniziative sino a mercoledì mattina, quando sarà trasferita ad Alcamo. L’arrivo dell’urna è previsto alle ore 15,30 nel cortile dell’oratorio, a seguire il trasferimento in chiesa madre dove il Vescovo monsignor Domenico Mogavero celebrata alle 18,30 la Santa messa. Al termine, momento di libera venerazione dell’urna, animata dal coro gospel “Sound & Voices”. Alle 21,15 veglia di preghiera dei giovani e trasferimento dell’urna presso la Casa Salesiana dove resterà per tutta la notte. Mercoledì, dopo la Santa messa delle 7,30, l’urna partirà per Alcamo. La teca, progettata dall’architetto  Gianpiero Zoncu, è stata realizzata in  alluminio, bronzo e cristallo ed è considerata un oggetto di considerevole  valore artistico. Il basamento dell’urna rappresenta un ponte sostenuto da quattro piloni sui quali sono riportate le date che  definiscono il bicentenario: 1815-2015, come simbolo dell’attualità del carisma salesiano. I piloni sono decorati, sui lati dell’urna, da formelle quadrangolari con volti di giovani dei  cinque continenti realizzati dallo scultore Gabriele Garbolino.  Lo stemma della Congregazione salesiana, che  quest’anno celebra i 150 anni di fondazione, e il motto carismatico che adottò lo stesso Don Bosco  – (ovvero la preghiera a Dio “Dammi le anime e  prenditi tutto il resto”, sintesi del suo apostolato)   – completano la decorazione la teca.

SHARE