Salone: "Giglio avvia cosa? L'assessore dov'é stato mentre io avviavo Burocrazia Zero"

109
Francesco Salone

A seguito di un comunicato stampa del comune di trapani,il consigliere Francesco Salone, scrive una lettera a tutti gli organi di stampa, ve la proponiamo integralmente.

Leggo con sorpresa il comunicato dell’amministrazione comunale che  riguarda l’azione dell’assessore all’urbanistica Arch. Giglio, volta allo snellimento delle procedure urbanistiche. Sento prepotente il dovere di porgergli i miei complimenti e le mie più vive congratulazioni per essersi accorto appropriandosene, dopo assordante silenzio durato 17 mesi certamente gravido di ponderata riflessione, di un tema già svolto su un argomento già da tempo abbondantemente esaminato, dibattuto, sviscerato e condiviso appieno proprio da quegli uffici che ha sollecitato e con i quali ho avuto un proficuo rapporto di collaborazione. Mi chiedo se l’assessore Giglio abbia mai saputo dell’attività svolta dallo scrivente consigliere comunale e del documento a mia firma “revolution – burocrazia zero”. Documento che preso in esame e condiviso dal Dirigente Sardo ha già consentito l’elaborazione di alcune disposizioni di servizio.

Tali disposizioni vengono fatte proprie dall’assessore Giglio che, nel comunicato pubblicato, ne parla come fossero legale rivendicazione di paternità di un neonato. In veritàla creatura (leggasi provvedimento d’indirizzo), è già da tempo tornata dal servizio militare, è già laureata, sposata e felicemente padre di parecchi figli (leggasi beneficiari). Non cerchi primazie, l’assessore Giglio, specie quando non le ha. Provveda piuttosto a rendere efficienti quegli uffici che sollecita dotandoli del personale necessario (invece di toglierlo!), altrimenti ogni sforzo di snellimento delle procedure può risultare vano senza i tecnici che curino le pratiche.

Sono disponibili atti di indirizzo, lettere, date, protocolli etc. Insomma tutto quanto necessario a restituire chiarezza alla verità dei fatti”

Francesco Salone

SHARE