Il comune di Trapani vota la Tares e Salone scrive una lettera a cittadini e organi di stampa

135

Ieri sera si è riunito il consiglio comunale di Trapani per votare la Tares, (Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi), il consigliere Salone, terminato il consiglio, ha scritto una lettera indirizzata a cittadini e organi di stampa, ve la proponiamo integralmente

Ai miei Concittadini ed agli organi di Stampa

Questa sera in aula, Consiglieri, Sindaco ed Assessori si sono assunti una grande e grave responsabilità non proponendo una TARES “semplificata”, ovvero una TARSU (imposta 2012) gravata soltanto di un importo di 0,30 cent. a mq., così come previsto dal Governo Nazionale e così come attuato da tantissimi Comuni, tra cui anche i vicini Paceco e San Vito Lo Capo e così come previsto dal D.L. 102 del 28 ott. 2013.

Si è’ infatti perpetrata una ulteriore “rapina” ai danni degli inermi ed incolpevoli Cittadini trapanesi, preferendo mettere ancora una volta le mani nelle loro tasche.

Si ricorda che la TARES presentata dall’Amministrazione Damiano, oltre a raggiungere un aumento superiore al doppio rispetto all’imposta dello scorso anno (TARSU), prevede che il mancato pagamento da parte di coloro che non potranno far fronte a tale tassazione, graverà nell’anno successivo anche su coloro che l’hanno regolarmente pagata.

Come dire: oltre al danno, la beffa !!!

Affinché i Trapanesi sappiano, hanno votato favorevolmente a questo scandaloso atto 14 consiglieri:

Bianco Giuseppe, Guaiana Giuseppe, Cafarelli Pietro, Vassallo Andrea, Mangano Silvestro, Carpitella Tiziana, Sveglia Nicola, Barbera Antonino, Pumo Salvatore, Guarnotta Francesco, La Porta Giuseppe, Cavarretta Michele, La Pica Salvatore, Lamia Nicola.

Mentre hanno votato contro 12 consiglieri:

Salone Francesco, Vassallo Giovanni, Abbruscato Vincenzo, Mannina Vito, Grignano Antonino, Colbertaldo Giorgio, Briale Francesco, Bianco Nino, Ruggirello Giuseppe (53′), Ruggirello Giuseppe (58′), Ravazza Franco, Giarratano Nicolò.

Tutto ciò, ancora una volta, a conferma di essere vicino ai miei Concittadini.

SHARE