A Castelvetrano il regolamento della Tares non prevede agevolazioni per le fasce deboli

107

Il regolamento della Tares, predisposto dal Comune di Castelvetrano, deve prevedere delle agevolazioni per le fasce deboli della popolazione e per le famiglie numerose.

A chiederlo è la Camera del lavoro di Castelvetrano che è intervenuta sulla delibera di giunta per l’approvazione, che dovrebbe avvenire domani, del regolamento che disciplina la Tares.

Secondo quanto previsto, infatti, nel regolamento non c’è alcuna agevolazione per le famiglie indigenti, per i disoccupati, per i cassintegrati e per i pensionati. Inoltre le tariffe hanno subito un aumento nella parte variabile, cioè quella relativa ai componenti del nucleo familiare, che di fatto penalizza le famiglie numerose.

“Al sindaco Errante – ha detto il segretario Gaspare Giaramida – chiediamo di rivedere il regolamento perché riteniamo indispensabile e necessario che, in questo momento di crisi, vi sia maggiore attenzione per le fasce deboli e le famiglie in difficoltà. Se ciò non dovesse avvenire – ha annunciato – ci attiveremo con opportune iniziative di lotta volte a difendere i diritti dei cittadini”.

SHARE