Il Consiglio Comunale di Petrosino ha approvato il bilancio senza aumentare le tasse e trovando le risorse per nuovi progetti

81

In un clima di dialogo tra le forze politiche di maggioranza e opposizione, il Consiglio Comunale di Petrosino ha approvato il Bilancio di Previsione 2013. Il bilancio è stato approvato all’unanimità dai dieci consiglieri di maggioranza, mentre i consiglieri di opposizione si sono astenuti riconoscendo il grande sforzo fatto nell’azione di risanamento da parte dall’Amministrazione guidata dal sindaco Gaspare Giacalone. L’approvazione del bilancio è motivo di soddisfazione per il Sindaco, per la Giunta e l’intera Amministrazione. “L’approvazione del Bilancio – il commento del Sindaco Giacalone – rappresenta il giro di boa rispetto alla difficilissima situazione finanziaria che avevamo trovato un anno fa quando il consiglio comunale era stato sciolto per non aver approvato il bilancio e la corte dei conti aveva riscontrato una grave situazione di deficit strutturale. Dal mio insediamento e’ stato fatto un grandissimo lavoro di risanamento e risparmio. Nonostante tutto siamo riusciti a fare molte cose con pochissime risorse. Ora possiamo finalmente raccogliere i frutti di questo impegno e voltare pagina. Con questo bilancio appena approvato ci aspetta un nuovo anno ricco di progetti, iniziative ed investimenti per lo sviluppo del territorio”. Tra le diverse peculiarità positive di questo documento economico c’è sicuramente il fatto che non verranno trascurate le politiche sociali, confermando i progetti “Città Mia” e “Assegno Civico” per aiutare quella fascia di cittadini meno fortunati. Il bilancio prevede, inoltre, somme per le politiche culturali e giovanili, interventi di decoro urbano, alla stazione ferroviaria, al cimitero e il rifacimento del manto stradale. La raccolta dei rifiuti è un altro dei punti importanti di questo bilancio. Sarà totalmente rivoluzionata, e già nei prossimi mesi – come precedentemente annunciato – si andrà a fare una gestione autonoma del servizio. “L’elemento fondamentale dell’azione di risanamento di questo bilancio è il fatto che e’ stato chiuso senza aumentare le tasse ai nostri concittadini, – continua il sindaco Giacalone – rimangono invariati il canone acqua, l’addizionale comuale all’Irpef e l’IMU. Petrosino non sarà tra i Comuni chiamati a pagare la differenza IMU a gennaio visto che abbiamo mantenuto sia nel 2012 che nel 2013 l’aliquota per la prima casa al 4xmille. Due importanti obiettivi sono stati poi raggiunti sul fronte della Tares: risparmiare circa 200 mila euro sulla spesa complessiva per la raccolta rifuti rispetto allo scorso anno e la possibilita’ di dilazionare il pagamento in 3 rate iniziando da dicembre 2013. A differenza di altri comuni infatti i cittadini di Petrosino pagheranno una boletta tares un po’ piu’ bassa rispetto allo scorso anno ed un po piu’ tardi per dare respiro in questi tempi di crisi. L’approvazione di questo bilancio ci consente di poter guardare al futuro con più tranquillità e speranza. Ora è giunto il momento per questa città di rendere sempre piu’ visibile il cambiamento!”

SHARE