Basket: Trento sarà la prossima avversaria della Pallacanestro Trapani

102

Il Presidente Luigi Longhi ha affidato il comando della squadra al confermato coach Maurizio Buscaglia che, dopo averla portata alla vittoria della DNA nel 2011/2012, s’è preso delle belle soddisfazioni alla “prima” in Legadue dove lo scorso anno è giunta la prestigiosa semifinale play-off, dopo aver fatto fuori nei quarti di finale la favoritissima Barcellona. Quest’estate Trento ha puntato sulla continuità, confermando diversi elementi nel roster che è stato arricchito con giovani dall’indubbio talento. In cabina di regia troviamo Andrés Pablo Forray (1986), che coniuga con equilibrio le capacità di realizzatore con quelle di costruttore di gioco. La sua leadership all’interno della squadra è in ascesa. Abile nel trovare il canestro da fuori, da una mano anche a rimbalzo. Finora viaggia a 10.2 p.ti, 4.1 rimbalzi, 3.3 assist, tirando con il 43.8% da due ed un eccellente 49% da tre. La guardia è Brandon Triche (1991) che arriva in Italia dopo quattro anni di Ncaa a Syracuse con lo storico coach Jim Boeheim, uno dei santoni del basket Ncaa. Nell’ultima stagione ha giocato 34’ di media con 13.6 punti, 3.4 rimbalzi e 3.6 assist. È un esterno completo, con tiro, capacità di giocare in pick and roll ed inoltre può dare una mano nella costruzione del gioco. Finora ha contribuito notevolmente alla causa con 15.3 p.ti, 2.5 rimbalzi, 2.2 assist, concludendo con il 51.5% da due ed un migliorabile 31.7% da tre. L’ala piccola è B.J. Elder (1982), americano tra i più produttivi dell’intera Adecco Gold che coniuga fisicità, atletismo, altruismo e pericolosità realizzativa. Nelle tredici uscite stagionali scrive 17.1 p.ti per gara conditi da 2.5 rimbalzi e 2.3 assist, con buonissime percentuali, sia da due (51%) che da tre (42%). Migliorabile invece ai liberi (70.7%). Il classico “tuttofare”, importante su entrambi i lati del campo. Può giocare qualche minuto da “quattro” tattico.  Ruolo, quest’ultimo, tagliato su misura per Davide Pascolo (1991), giocatore che concede poco all’estetica ma dalla grande intelligenza tattica, quest’anno letteralmente esploso. Probabilmente l’MVP finora dell’intero torneo. Ecco le sue attuali cifre stagionali: 14.6 p.ti, 10.8 rimbalzi, 2.5 assist, con un notevole 68.3% da due ed il 33.3% da tre, specialità che usa col contagocce. Cifre che non necessitano di alcun commento. Sottocanestro troviamo anche l’ala-pivot Filippo Baldi Rossi (1991), ex Torino (DNA), con un variegato repertorio di movimenti, sia in post basso che in post alto, col vizietto anche del tiro da fuori. Finora viaggia con 8.5 p.ti (53.6% da due), catturando anche 6.6 rimbalzi per gara. Molto bene dalla distanza (38.2%) ed ai liberi (85.7%) dove fa valere la sua mano educata. Titolare aggiunto di Trento è il confermato play-guardia Marco Spanghero (1991), esterno dal tiro discontinuo che assicura però difesa e grande energia sul parquet. I suoi numeri: 5.9 p.ti e 2 assist di media. Finora ha tirato sotto la sufficienza, sia da due (45.9%) che dalla distanza (26.3%). Da lui coach Buscaglia si aspetta un’ulteriore crescita. Una grossa mano arriva poi da Luca Lechthaler (1986), “cinque” che arriva da Siena (Serie A) per portare nell’area pitturata i suoi muscoli, facendo alzare le parabole di tiro agli avversari di turno. La sua mano non è proprio tra le più educate. Garantisce finora 5.4 p.ti (61.4% da due) oltre 5.3 rimbalzi nei 16.6 minuti di utilizzo medio. Litiga non di rado con i liberi (53.3%). Numeri poco significativi poi per Simone Fiorito (1991), guardia ex Casalpusterlengo (DNA) che si alza dalla panchina incidendo davvero poco nei 9’ in cui viene chiamato in causa. Nel roster poi troviamo Davide Poltroneri, guardia-ala del 1985, attualmente fuori causa per un brutto infortunio al ginocchio, precisamente al legamento crociato anteriore. Infine gli under Lorenzo Molinaro (1992), Federico Bailoni (1994) e Alberto Valer (1994) che finora di fatto si sono limitati a dare una mano negli allenamenti quotidiani.

E’ già vigilia di campionato per la Pallacanestro Trapani, che domani sera (ore 20.30) giocherà in trasferta contro l’Aquila Basket Trento la gara valevole per la quattordicesima giornata di Adecco Gold.

SHARE