Ato Terra dei Fenici. La Uil Trasporti esprime dubbi sul nuovo sistema di gestione dei rifiuti

135
Giuseppe Tumbarello

La Uil Trasporti di Trapani esprime forti dubbi e preoccupazione circa il funzionamento del nuovo sistema di regolamentazione del servizio di gestione dei rifiuti nell’Ato Trapani 1, che potrebbe portare ad un arresto del servizio nel caso in cui non verrà immediatamente conclusa la nuova compagine di gestione con la determinazione dei sindaci soci.

“Invito i sindaci dell’Ato Terra dei Fenici – afferma l’esponente della Uil Trapani Giuseppe Tumbarello –  a ratificare i nuovi rapporti contrattuali con la società Aimeri secondo quanto previsto dalle nuove norme regionali, nonché a preservare la continuità dei pagamenti verso i lavoratori avvalendosi della norma inserita già nel precedente contratto di servizio determinando di fatto l’attività di sostituzione qualora la società non assolva a quanto previsto dagli impegni contrattuali. Confido nella responsabilità dei sindaci – conclude – che avvalendosi di validi dirigenti della Terra dei Fenici hanno assicurato negli ultimi 12 mesi una certa e solida continuità dei pagamenti. La Uil vigilerà sulla corretta stesura dei rapporti contrattuali che regolamenteranno il servizio e gli obblighi delle parti”.

SHARE