Basket: Pallacanestro Trapani batte Forlì 94-77 tra le mura amiche, terzo successo consecutivo

148

lowery3

Due punti preziosi per una convincente Pallacanestro Trapani che, tra le mura amiche, ottiene il terzo successo consecutivo superando Forlì al termine di un match che ha di fatto sempre condotto. Gli ospiti scendono in Sicilia con una buona dose di fiducia, reduci dal prestigioso successo casalingo contro la più quotata Napoli. La formazione granata da qualche settimana ha finalmente ripreso a lavorare a ranghi completi, con il solo Tabbi ad accusare qualche acciacco fisico. Trapani inizia bene, morde in difesa e si affida ai cambi difensivi per limitare Cain. 10-2 in un amen. I ritmi sono elevati, Baldassarre lucra in post basso ma Saccaggi è incontenibile (7/7 dal campo, 16 punti nei primi 10’). Così Forlì mette il naso avanti proprio alla prima mini sirena (26-28), tirando con 12/14 dal campo (4/4 da tre). Nel secondo periodo coach Galli opta stabilmente per la zona che non paga perché Trapani è lucida nel colpire dall’arco. Al 15’ lo score recita 38-31 per la formazione granata con il primo acuto da fuori di Rizzitiello mentre Renzi inizia a riscaldare i motori. Anche l’under Bartoli entra bene nel match colpendo subito dalla distanza. Si va al riposo lungo sul 47-38 per i granata che difendono alla grande costringendo Forlì a soli 10 punti nel periodo con percentuali da brivido (1/6 da due, 2/10 da tre). Trapani chiude il primo tempo con 7/14 da fuori e già due uomini in doppia cifra (Renzi e Parker). Al rientro dagli spogliatoi 6-0 firmato da due triple di Ferrero che porta i suoi oltre la doppia cifra di vantaggio (53-38). Forlì cerca di limare il gap ma un Renzi davvero incontenibile manda Trapani al massimo vantaggio (69-52 al 28’). I granata dominano la lotta a rimbalzo mentre Crow prende tiri solo se forzati. Cain non pervenuto. Gli ultimi 10’ sono pura accademia, con Forlì che piazza qualche tripla con Ferguson ma pare non crederci più. Dal suo canto Trapani continua a tirare con percentuali da favola, divertendo il proprio pubblico sull’asse Parker-Renzi. Gli uomini del Presidente Pietro Basciano hanno prodotto una pallacanestro offensiva celestiale. Le eccellenti percentuali (26/43 da due, 60%; 11/19 da tre, 58%) sono il frutto della lucida lettura dei miss match mentre il dominio alla voce rimbalzi (35-16) deriva dalla determinazione messa sul parquet dai granata. Musica per le orecchie di coach Lardo anche i ben cinque uomini in doppia cifra. Tra i singoli segnaliamo i numeri dell’MVP Renzi che chiude con 28 p.ti, 11/17 da due, 1/2 da tre, 9 rimbalzi oltre 5 falli subiti, ben servito da Parker che distribuisce 9 assist e non sbaglia praticamente nulla al tiro. Lo stesso Ferrero è risultato perfetto, soprattutto dalla distanza (4/5), mentre Lowery il solito atleta a tutto campo con 7 rimbalzi, 5 assist e 4 recuperi. Il prossimo impegno per Trapani sarà la gara esterna contro la sorpresa Veroli, domenica 26 gennaio alle ore 18:00.

Lighthouse Trapani: Renzi 28 (11/17, 1/2), Bartoli 5 (1/1, 1/1), Lowery 11 (4/6, 1/3), Baldassarre 10 (4/11, 0/1), Bossi, Rizzitiello 9 (3/4, 1/2), Ianes, Parker 15 (2/3, 3/4), Ferrero 16 (1/1, 4/5) N.E.: Tabbi
Allenatore:Lardo
Tiri Liberi: 9/10 – Rimbalzi: 35 26+9 (Renzi 9) – Assist: 16 (Parker 9)
Credito Romagna FC: Basile 4 (0/1 da tre), Lee Cain 11 (5/8), Crow 12 (3/4, 2/7), Ferguson 22 (2/9, 6/8), Saccaggi 20 (7/7, 2/5), Eliantonio 3 (0/1, 1/3), Sergio 5 (1/2, 1/6) N.E.: Gualtieri, Ravaioli, Battistini
Allenatore:Galli
Tiri Liberi: 5/8 – Rimbalzi: 16 12+4 (Lee Cain 6) – Assist: 15 (Ferguson, Saccaggi 4)

Arbitri: Matteo Boninsegna di Paderno Dugnano (MI), Valerio Grigioni di Roma e Paolo Lestingi di Anzio (RM).

Note: Usciti per cinque falli: nessuno. Spettatori: 3.800 circa.

SHARE