Basket: Trapani conquista Veroli e la zona playoff

108

tp-veroliGZC Veroli – Lighthouse Trapani 73-82 (21-23, 38-40, 55-58)
GZC Veroli: Rodez Sanders 18 (7/11, 1/4), Cittadini 11 (5/5), Rossi 12 (1/2, 3/4), Tomassini 9 (2/2, 1/3), Lascells Samuels 11 (4/7, 0/2), Alan Blizzard 4 (2/5, 0/3), Casella 5 (1/1, 1/3), Carenza 3 (0/2, 1/3) N.E.: Giammo’, Fabiani
Allenatore:Ramondino
Tiri Liberi: 8/11 – Rimbalzi: 21 15+6 (Lascells Samuels 8) – Assist: 10 (Rodez Sanders 4) – Cinque Falli: Lascells Samuels
Lighthouse Trapani: Renzi 18 (6/6, 1/1), Lowery 14 (7/9, 0/3), Baldassarre 19 (7/10, 1/2), Bossi 4 (1/1 da tre), Rizzitiello 6 (2/4 da tre), Tabbi, Parker 8 (4/8, 0/2), Ferrero 13 (1/2, 3/4) N.E.: Bartoli, Costadura
Allenatore:Lardo
Tiri Liberi: 8/11 – Rimbalzi: 23 18+5 (Renzi 6) – Assist: 14 (Parker 8) – Cinque Falli: Parker

DICHIARAZIONI

Lino Lardo (coach Pallacanestro Trapani): “Devo fare i complimenti a Veroli per come sta giocando in questa stagione. Noi temevamo molto questa gara e va a nostro merito essere riusciti a violare un parquet così ostico. Ci mancava Luca Ianes: un uomo difficile da sostituire, sia perché è il nostro capitano, sia perché ci dà una grande mano nelle rotazioni. Credo che i miei ragazzi siano stati bravissimi, compiendo uno sforzo duplice: il primo dal punto di vista dell’intensità, dato che abbiamo reso la vita difficile ai nostri avversari, sia in difesa che in attacco, per tutto il corso dei quaranta minuti; l’altro dal punto di vista del basket, perché abbiamo espresso una buona pallacanestro, riuscendo a ottenere un successo meritato. Abbiamo scelto di adottare qualche soluzione tattica, perché volevamo provare a rompere il ritmo di una squadra come Veroli, che spesso sa trovare le soluzioni più opportune, costruendole perfettamente. Ci è  andata bene ma adesso dobbiamo tenere i piedi ben saldi per terra. E’ una vittoria che ci dà morale ma non deve illuderci. Il calendario che ci attende è molto duro e in casa nostra riceveremo grandi squadre: a partire da domenica prossima, quando al PalAuriga arriverà Barcellona. Le prossime tre partite ci diranno la nostra reale dimensione all’interno di questo campionato”.

 

SHARE