Salute: Daniela Virgilio: “Promuoviamo la cultura della riabilitazione del pavimento pelvico”

107

Daniela_VirgilioOrganizzato dal coordinamento provinciale donne del Partito Socialista , si è svolto ieri a Trapani un incontro di informazione e sensibilizzazione sulla riabilitazione perineale. La dottoressa Giuseppina Catalano, ostetrica ed esperta in riabilitazione del pavimento pelvico, ha spiegato l’importanza di “allenare” il perineo e le conseguenze cui possono andare incontro le donne a causa della scarsa elasticità del muscolo, come il prolasso della vescica e dell’utero.  Patologie che portano inevitabilmente all’intervento chirurgico.

“Se non curato, il  perineo si indebolisce creando svariati disagi e intaccando le radici dell’identità femminile” – ha detto la dottoressa Catalano. L’esperta ha chiarito come la ginnastica perineale agevoli il parto, prevenga le lesioni e aiuti nel dopo parto e nella menopausa contenendo un eventuale prolasso uterino.

L’incontro è stato organizzato nell’ambito della Campagna di Prevenzione e Salute  promossa dalle donne socialiste. Dal dibattito è  emersa, da un  lato, una scarsa conoscenza dell’argomento, specialmente da parte delle più giovani ma, allo stesso tempo, un grande interesse verso una tematica femminile che abbraccia tutte le fasce d’età.

“Solo attraverso l’informazione si può promuovere l’educazione alla salute”- ha dichiarato Daniela Virgilio, coordinatrice provinciale delle donne socialiste.

L’incontro di ieri è stato anche importante spunto per un’ulteriore riflessione: la mancanza di un servizio capillare di riabilitazione perineale nelle strutture pubbliche siciliane e quindi la necessità di dover ricorrere ai privati, a pagamento.  “Investirò della problematica l’assessore regionale alla sanità Lucia Borsellino- ha annunciato Daniela Virgilio- sono certa della sua sensibilità sull’argomento. Se la Regione Siciliana puntasse  sulla prevenzione – ha aggiunto- ne trarrebbe un duplice vantaggio: eviterebbe a migliaia di donne di dover ricorrere all’intervento chirurgico, riducendo di fatto i costi della sanità.  Auspico che presto in tutte la regioni italiane ci possano essere in ambito sanitario le medesime opportunità di cura e prevenzione per la riabilitazione del pavimento pelvico, a Milano come a Torino ed in altre città… basta presentarsi con una ricetta del medico e pagare il ticket per usufruire del servizio. In Sicilia non è così e non mi importa il perché… desidero un cambiamento di marcia!”

Il coordinamento donne socialiste ha annunciato che proseguirà la campagna di educazione alla salute in tutto il territorio provinciale. Tra i progetti c’è anche quello di istituire, con l’ausilio di professionisti, uno sportello informativo per rispondere ai dubbi e alle domande delle donne.

SHARE