UIL: Costruire una rete stabile di soggetti coinvolti nell’istruzione degli adulti

45

Costruire una rete stabile di soggetti coinvolti nell’istruzione degli adulti sul territorio trapanese per individuare i punti di forza e di criticità del settore e definire un quadro delle esperienze realizzate.

Con questo obiettivo si riunirà venerdì 21 febbraio, alle 11, nei locali della Uil di Trapani in via Nausica 53, il coordinamento provinciale Uil per l’Istruzione degli Adulti, coordinato dalla professoressa Antonella Parisi.

“Sono invitati a partecipare tutti coloro che, a vario titolo interessati, vogliano rendersi soggetti attivi del cambiamento in atto – afferma Parisi -. La pubblicazione della bozza del  decreto interministeriale sugli organici dei Cpia (Centri provinciali per l’istruzione degli adulti) del  16 gennaio 2014 e  della nota ministeriale del 30 gennaio 2014 sul dimensionamento della rete scolastica, in riferimento al decreto 263/2012, hanno determinato incertezza e preoccupazione. L’attuazione del decreto 263/2012 richiede particolare attenzione poiché  interviene su questioni di notevole rilevanza quali gli organici del personale docente e Ata, l’individuazione delle autonomie scolastiche nei piani di dimensionamento delle regioni, il raccordo con i provvedimenti connessi alla costituzione di un complesso sistema per l’apprendimento permanente”.

All’incontro parteciperà il segretario generale della Uil Scuola di Trapani Giuseppe Termini.

“Con i Cpia – dice – si intende rispondere al “rischio alfabetico” che non riguarda solo gli stranieri ma anche gli adulti che usciti dai circuiti scolastici richiedono cre speciali per il potenziamento delle competenze di base. Lo ricorda l’Ocse quando sottolinea che 1/3 della popolazione italiana tra i 18 e i 35 anni ha competenze di base insufficienti e inadeguate”.

 

SHARE