IL MOVIMENTO CONSUMATORI: RIATTIVARE I BUS LA DOMENICA

57

“E’ necessario che il Comune di Trapani e l’ATM, l’Azienda per il trasporto pubblico urbano, riconsiderino l’opportunità di riattivare il servizio di linea la domenica, almeno nelle ore antimeridiane”. E’ quanto auspica lo Sportello di Trapani del “Movimento Consumatori”, al fine di garantire un servizio essenziale tanto agli anziani quanto ai turisti.
“Sono evidenti i disagi – in sostanza sobbarcarsi diversi chilometri a piedi – che affrontano i turisti che soggiornano in strutture ubicate nel centro storico e che poi decidano di recarsi alla stazione della funivia per raggiungere Erice, oppure a visitare il Pepoli, l’unico significativo museo cittadino”, ha scritto l’associazione in una nota inviata ai sindaci di Trapani ed Erice, ai presidenti dei rispettivi Consigli comunali ed al presidente dell’ATM Giuseppe Randazzo.
“Non bisogna neanche dimenticare – prosegue la missiva – gli anziani, spesso privi di mezzo di trasporto personale, e che hanno il desiderio di recarsi al Santuario della Madonna per la messa domenicale”.
“Per questo motivo – conclude il “Movimento Consumatori” -, pur comprendendo le motivazioni che sono state addotte dall’ATM in sede di sospensione di tale servizio, riteniamo che l’attivazione anche delle sole linee 23 (o 21) e 25 sia assolutamente opportuno in una città che si suole intendere a vocazione turistica”. “Un’altra strada, altrimenti, da valutare da parte dell’ATM, è quella di attivare, la domenica,
i bus turistici, quelli scoperti rossi per intenderci – che oggi, invece, giacciono nei depositi ATM praticamente inutilizzati – con una linea che copra, semplicemente, tanto il museo Pepoli e quindi l’adiacente Santuario, quanto la stazione della Funivia”.

SHARE