In manette un trapanese per lesioni personali e rapina aggravata in abitazione

93

Nella serata del 1 marzo u.s. personale della Polizia di Stato in servizio presso la Squadra Mobile di Trapani nonché presso UPGSP, traeva in arresto nella flagranza di reato MAISANO Michele, trapanese di anni 26, resosi responsabile dei reati di lesione personali e rapina aggravata in abitazione, disciplinati dagli artt.  582, 628 c.p, ai danni di un anziano signore.

In particolare quest’ultimo,  mentre faceva ingresso nella sua abitazione sita, nella centralissima via Fardella, alle ore 18:45 circa,  veniva colto alle spalle dall’aggressore il quale con violenza lo spingeva all’interno dell’androne e lo derubava di una somma di denaro, pari ad Euro 315,00, dandosi poi alla fuga.

Il personale della IV sezione di questa Squadra Mobile, giunto immediatamente sul luogo della rapina, dopo aver ricevuto dalla vittima una descrizione dell’aggressore,  ed avuti già i primi sospetti sull’identità dell’autore, noto a questi Uffici per i suo numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio, si poneva, con la collaborazione della  Volanti,  subito alla sua ricerca.

Dopo poco  tempo, il MAISANO veniva rintracciato e condotto presso la sua abitazione, ove a seguito di perquisizione, veniva rinvenuto, occultato all’interno della lavatrice,  l’abbigliamento con il quale aveva effettuato la rapina, così come descritto dalla parte offesa.

Successivamente presso questi Uffici, sotto la direzione dell’A.G., nella persona del Sostituto Procuratore della Repubblica di Trapani, dott. Paolo Di Sciuva, venivano condotti ulteriori accertamenti volti a corroborare l’ipotesi investigativa che vedeva nel  MAISANO l’autore della rapina.

Acquisiti ulteriori elementi circa la sua responsabilità lo stesso veniva condotto presso la Casa Circondariale di Trapani- San Giuliano a disposizione dell’A.G.

SHARE