Niente più Province, da oggi i Liberi Consorzi

106

Ieri sera all’Ars si è votato per la soppressione delle nove Province regionali.

Con 62 voti favorevoli,14 contrari e 2 astenuti si è deciso di sostituire le 9 province con altrettanti Liberi Consorzi di Comuni.

Entro sei mesi sarà possibile crearne di nuovi purchè i Consorzi raggruppino una popolazione di almeno 180 mila abitanti e quelli coincidenti con gli enti soppressi non abbiano una popolazione inferiore a 150 abitanti.

Le novità :

Gli organismi dei Liberi Consorzi saranno eletti dalle assemblee dei consorzi e non dai cittadini per  come avveniva per i Consigli provinciali.

Verranno create tre aree metropolitane : Palermo, Catania e Messina, la cui elezione degli organismi, sempre di secondo livello, sarà disciplinata con una successiva legge che il governo Crocetta porterà in aula il prossimo autunno.

“Il voto di questa sera – ha commentato il presidente Crocetta – legittima un cambiamento che passa alla storia della Sicilia, perché si tratta di un testo di legge che modifica gli assetti istituzionali”.

SHARE