E' trapanese uno dei 100 istruttori scelti in Italia per svolgere un corso di primo soccorso con il defibrillatore

126

E’ trapanese uno dei 100 Istruttori scelti in tutta Italia per svolgere un corso di primo soccorso per l’utilizzo del defibrillatore, organizzato dalla Salvamento Academy. Si tratta di Tony Alestra, trapanese di 32 anni selezionato su 660 istruttori in Italia. Fino a qui nulla di strano, se non fosse che il corso si svolgerà a Roma nella sala Promoteca del Campidoglio, patrocinato dalla Presidenza della Repubblica, con il coinvolgimento di oltre 100 Istruttori BLSD provenienti da tutta Italia e che per la prima volta al mondo addestreranno alle manovre di rianimazione cardiopolmonare e l’uso del defibrillatore cinquanta persone non vedenti.

Tony Alestra è stato individuato sulla base della sua esperienza, della volontà e della determinazione dimostrate nel corso della sua carriera da Istruttore. Il trapanese inoltre è stato il primo Istruttore in Italia della Salvamento Academy e l’anno scorso in occasione del Meeting Nazionale Istruttori BLSD svolto a Senigallia ha ricevuto  un importante riconoscimento come “Istruttore BLSD dell’anno 2013” . Ha portato avanti una importante campagna nelle scuole trapanesi cercando di diffondere la cultura dell’emergenza a circa 4000 ragazzi di tutte le scuole trapanesi con il progetto “a scuola di cuore”, con le pratiche rianimatorie e conoscenza del defibrillatore, iniziando dai più piccoli per poi passare ai ragazzi delle superiori. Diversi sono gli incontri organizzati e coordinati da Tony Alestra sulle manovre di prevenzione e disostruzione pediatrica che fino ad oggi continua a portare avanti sotto la supervisione della Salvamento Academy con un provider approvato dalla SIMEU, la Società Italiana di Medicina d’Emergenza Urgenza.

Gli Istruttori scelti a Roma per il prossimo 16 Aprile saranno protagonisti di un evento unico al mondo, un importantissimo traguardo per poter abbattere ulteriormente le barriere della disabilità e dei pregiudizi. In Campidoglio verranno certificati i primi soccorritori non vedenti al mondo sulle manovre di rianimazione cardiopolmonare con l’uso del defibrillatore e sulle manovre di disostruzione per l’adulti e pediatriche.

Ogni partecipante sarà affiancato da due istruttori BLSD e avrà a disposizione il manuale Basic Life Support and AED (BLSD) stampato in Braille, anche questo il primo nel suo genere al mondo. Un ringraziamento particolare va al CEO Stefano Mazzei, fondatore delle Salvamento Academy , al Dott. Marco Squicciarini e al Dott. Fulvio Schembri promotori dell’iniziativa in stretta collaborazione con il Professor Giuliano Frittelli, Presidente dell’Unione Italiana dei Ciechi di Roma.

SHARE