Basket: Trapani al secondo posto per numero di spettatori di Adecco Gold

87

Sono stati pubblicati i dati ufficiali della  Lega Nazionale Pallacanestro sull’affluenza nei palasport del  2013/2014 di Adecco Gold, relativi al girone di ritorno e all’intera stagione regolare. Il dato rivelato dalla stessa Lnp è particolarmente importante per la nostra società, perché Trapani si stabilizza al secondo posto per numero di spettatori in seno all’intera Adecco Gold.

Infatti, il girone di ritorno ha cambiato qualche posizione nella graduatoria del numero di spettatori. Si conferma prima Torino, che ha attratto al PalaRuffini una media di 3498 presenze a gara. Al secondo posto, è salita proprio la Pallacanestro Trapani (3173), che ha superato Biella (3102). Altre due città hanno portato oltre 3 mila spettatori di media ai loro incontri: quarta, infatti, è Capo d’Orlando (3026) e quinta è Verona (3005), sulla spinta del suo grande girone di ritorno. “Il dato di afflusso del pubblico è per certi versi sorprendente quanto gradito – spiega il direttore generale di LNP, Claudio Coldebella – ed è chiaro che in Gold ci gioviamo della presenza di nuove realtà che stanno riscoprendo passione per il basket, come Torino e Trapani, o che l’hanno confermata, come Capo d’Orlando e Verona, o che la confermano anche all’indomani di una retrocessione, come Biella”.

Va peraltro sottolineato come nel girone di ritorno Trapani (anche sulla scia dei due derby siciliani, giocati entrambi in casa) abbia accresciuto le proprie presenze al PalAuriga e come Pallacanestro Trapani-Barcellona (4 mila spettatori) sia al settimo posto tra le gare con maggio numero di spettatori dell’intera stagione regolare.

“Siamo orgogliosi di questi dati – dice il presidente della Pallacanestro Trapani Pietro Basciano – e consapevoli che i nostri tifosi e gli appassionati trapanesi abbiano dato una grande risposta. Sono numeri che ci spronano a dare sempre di più e a far crescere il nostro impegno. Oltre ai dati numerici, però, vorrei sottolineare come il nostro pubblico si sia distinto per correttezza e fair-play, con gli applausi sempre riservati alle squadre avversarie al momento della presentazione e con i gemellaggi con le tifoserie ospiti. Tutto ha contribuito a rendere il PalAuriga un luogo di aggregazione pieno di entusiasmo ma assolutamente raccomandabile anche per le famiglie. Infine, voglio dedicare un pensiero ai Trapanesi Granata, il nostro gruppo di tifosi organizzati, che ha dimostrato con il suo atteggiamento e la sua correttezza come si possa avere passione per la propria squadra senza cadere in eccessi e insultare gli avversari. Anche a loro dobbiamo un pezzetto della nostra crescita culturale nell’approccio alle gare casalinghe”.

SHARE