Presentato oggi il programma «Italie Tunisie 2007-2013

110

Presentato oggi, alla Camera di Commercio di Trapani, alla presenza dell’Autorità di gestione del programma,  il progetto  “Création d’un club transfrontalier pour la promotion des produits de la pêche artisanale- Club Bleu Artisanale”, finanziato nell’ambito del Programma di cooperazione trasfrontaliera Italia Tunisia, cofinanziato dall’Unione Europea. Il progetto, che durerà 18 mesi,  prevede la creazione di un marchio di qualità – Club bleu artisanal – che raggruppa i prodotti della pesca artigianale e le strutture ricettive che ne faranno uso.  In questa attività la Camera di Commercio di Trapani, in qualità di capofila, sarà affiancata in Sicilia dal Distretto Produttivo della Pesca- Cosvap e in Tunisia dall’Istituto Superiore della Pesca e dell’Acquacultura, dalla Direzione Generale della  Pesca e dell’Acquacultura e dalla Federazione alberghiera di Tunisi e Bizerta. Associati del progetto sono l’Istituto Zooprofilattico della Sicilia, l’Associazione tunisina di pesca artigianale, il Comune di Mazara del Vallo. Il progetto coinvolgerà i pescatori di Mazara del Vallo, in Sicilia, e di Sidi Mechreg, in Tunisia, oltre che albergatori e ristoratori di Trapani e Bizerta.

Il rispetto della qualità e della tracciabilità delle risorse alieutiche del nostro mare e al contempo la valorizzazione delle tradizioni enogastronomiche congiunte italo-tunisine e l’approvvigionamento a “Km 0” con prodotti di qualità controllata, rappresentano gli elementi fondamentali attorno a cui di sviluppa il progetto, che punta a creare un sistema di approvvigionamento diretto tra aziende artigianali della pesca e strutture turistiche locali. Le attività di progetto si concentreranno su un’intensa azione di studio e ricognizione, attività di formazione e sensibilizzazione, apertura di due antenne di assistenza permanente (in Sicilia ed in Tunisia), la formazione di un primo gruppo pilota di pescatori, che verranno assistiti nel processo di qualità e tracciabilità del prodotto e di albergatori e ristoratori che saranno assistiti nella valorizzazione delle specie ittiche nel rispetto delle tradizioni del territorio.  La riscoperta e la valorizzazione del “genius loci” rappresenta un asset molto ricercato dal mercato turistico, sempre più attratto da un offerta capace di esaltare le tradizioni locali. Le strutture turistiche che aderiranno al marchio di progetto, saranno classificate e promosse in quanto attente al rispetto delle tradizioni e utilizzatrici di prodotti locali di qualità certificata e trasformati secondo le tradizioni gastronomiche locali.

Si tratta di un’iniziativa in cui crediamo molto ed in linea con le attività che da sempre la Camera di Commercio svolge sul territorio e per le imprese”, ha dichiarato il Presidente della Camera di Commercio di Trapani, Comm. Giuseppe Pace. “Assistere e promuovere una cultura imprenditoriale rispettosa della qualità e delle tradizioni locali – ha aggiunto – è una sfida che ci vede coinvolti da sempre. Questo sforzo ci vede uniti ai nostri amici tunisini con i quali, memori di tante storie e tradizioni comuni, condividiamo la sfida del progetto”.

SHARE