100 passi …per la radioterapia all'Ospedale S. Antonio di Erice

78
giacomo tranchida

“Apprendiamo che finalmente l’Assessorato regionale alla Sanità ha trasmesso il progetto per la realizzazione della radioterapia ad Erice / Ospedale S. Antonio Abate al confratello Assessorato regionale al Territorio ed Ambiente.” – lo scrive in una nota diffusa questa mattina agli organi di stampa il sindaco di Erice Giacomo Tranchida che continua dicendo –

“Un altro piccolo lento passo nella procedura tecnico-amministrativa per la realizzazione della tanto attesa struttura sanitaria nel nostro territorio a servizio del comprensorio provinciale ed oltre. Adesso la procedura a suo tempo concordata con lo stesso, l’Arta, l’Asp e gli Uffici Tecnici comunali prevede che ai sensi dell’art. 7 della l. 65/81 il progetto venga trasmesso dall’Assessorato Territorio ed Ambiente al Comune di Erice e al Cru per eventuali osservazioni sulla variante. Entro 30 giorni se non ci saranno opposizioni l’Arta emetterá il provvedimento di approvazione della variante. Rimane in piedi l’assordante “silenzio” del Governo Crocetta sui fondi, oltre 3,5 milioni di euro per la realizzazione del bunker e l’attrezzatura necessaria. Ma anche su questo fronte la nostra Amministrazione si è attrezzata e il prossimo 9/5, nell’ambito di un importante convegno scientifico sulla radioterapia che avrà luogo al Palazzo SALES di Erice, faremo il nome della possibile ditta investitrice non sottacendo però i dati numerici interessanti, i pazienti del nostro territorio costretti ad ingrassare le strutture palermitane con l’elargizione economica garantita dalla Regione. E’ venuto il tempo di chiamare con il proprio nome le cose ed d’inchiodare alle proprie responsabilità il Governo ed i distratti Parlamentari regionali della nostra provincia.”

SHARE