Ancora un furto di Rame, possibili disagi nell'erogazione idrica

89

Un nuovo furto di rame nelle cabine Enel dell’acquedotto di Bresciana procurerà dei disagi nell’erogazione idrica sia in Città che nelle frazioni per 3-4 giorni. I tecnici comunali e quelli dell’Enel cercheranno, in ogni caso, di trovare delle soluzioni per accelerare i tempi di intervento affinchè (cavi volanti e manovre alle prese) si possano riattivare i due impianti elettrici danneggiati che hanno bloccato il funzionamento di 4 pozzi. Anche questo episodio è stato denunciato alle autorità competenti. “Sarà attivato in tempi brevi un sistema di allarme satellitare collegato direttamente con le forze dell’ordine anche tramite telecamere per segnalare i tentativi di furto – dice il Sindaco Vito Damiano- è indispensabile un progetto accurato perchè i pozzi di Bresciana hanno interesse e valenza strategica per la salute, incolumità e sicurezza pubblica di un’intera collettività. In tale direzione invito gli organi investigativi e inquirenti a considerare eventuali, più gravi  ipotesi di reato da addebitare ai responsabili”.

SHARE