Marsala, i sindacati contro l'amministrazione comunale

101

“Il sindaco di Marsala, Giulia Adamo, ritiri la delibera della Giunta comunale con la quale si distribuiscono le risorse economiche ai settori di appartenenza, per gli incentivi assegnati ai fini del contributo fornito dai lavoratori al raggiungimento della performance individuale e collettiva. L’assegnazione dei budget ai settori non può avvenire in maniera discrezionale a consuntivo, ma deve essere finalizzata al raggiungimento degli obiettivi e alla soddisfazione dei bisogni dei cittadini, attraverso una valutazione oggettiva da parte del dirigente”. A chiederlo sono Enzo Milazzo, segretario provinciale della Fp Cgil Trapani, Rosario Genco, coordinatore degli Enti locali della Cisl Fp Palermo Trapani e Giorgio Macaddino, segretario provinciale della Uil Fpl Trapani, che hanno inviato una nota in merito al primo cittadino di Marsala.
“Nell’adottare questa delibera – continuano i sindacalisti – sono stati seguiti criteri discrezionali che ovviamente cozzano con la
normativa vigente tanto da poter configurare profili di illegittimità procedurale dell’iter intrapreso. Chiediamo dunque al sindaco Adamo di revocare, in autotutela, la delibera della Giunta comunale e di rideterminare le somme destinate ai vari settori”.
Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl su questo argomento hanno indetto un’assemblea unitaria che si terrà il 3 giugno presso il complesso monumentale di San Pietro a Marsala.

SHARE