Trapani: Sabato 7 la Veglia di Pentecoste presieduta dal vescovo Pietro Maria Fragnelli

Alle ore 17.30 i giovani si ritroveranno per mettere a fuoco i tre temi approfonditi durante il percorso:immigrazione e interculturalità, lavoro e legalità, sport e condivisione attraverso le “fontane di luce” che si terranno dislocate in tre punti diversi della Villa, punti d’incontro in cui i giovani potranno ascoltare delle testimonianze e confrontarsi sui temi proposti. In particolare per affrontare il tema dell’interculturalità i giovani si confronteranno con alcuni mediatori culturali che svolgono il delicato compito di far da ponte tra i numerosi  immigrati che vivono anche se spesso solo di passaggio, nel nostro territorio. Interverranno Sonia Imafidon, Denkey Dzidzignon e Daniel Atnafu.

La “fontana di luce” su lavoro e legalità sarà animata dai giovani delle cooperative  del progetto “Erice la montagna del Signore” che si occupano dell’accoglienza, gestione, promozione e manutenzione nei siti artistici ecclesiastici di Erice. Intervengono Giorgio Cavataio della “Bottega del Libro”, Giusi Ruggirello dell’albergo “San Giovanni” e Luigia Maiorana della cooperativa “Fe.Ar.T” ( fede, arte e turismo).

Terzo ambito per la  riflessione e la proposta di “buone pratiche” sarà quello dello sport. Interverranno Giuseppe Amato e Gaetano con Nuccia Piccichè, esperti di karate che per venire incontro alle esigenze di alcuni giovani conosciuti per strada, sono diventati “tracciatori” di  una nuova disciplina metropolitana che si va diffondendo anche in Italia: il Parkour. Da alcuni mesi, negli spazi all’aperto della parrocchia “Sacro Cuore” di Alcamo, sono iniziati i corsi e gli allenamenti di Parkour che coinvolgono ragazzi di diversa nazionalità e di diverse confessionioggi uniti dalla passione per questa disciplina e dal motto “ParKuore”.

Conclusi i focus group delle “Fontane di luce” i giovani si ritroveranno nel teatro della Villa Margherita per un momento di preghiera. Quindi unendo le tre tessere di un unico mosaico ( interculturalità è dialogo; lavoro è legalità, sport è condivisione) i giovani sfileranno verso la Cattedrale per la celebrazione della Veglia con il vescovo.