Ingiurie e minacce al sindaco Tranchida, al via processo per un giovane ericino

94

Si è tenuta ieri 20.06.2014, presso la sezione penale del Giudice di Pace di Erice, dinanzi al Dr. Vinci, la prima udienza che vede sotto accusa C.G. 24 anni di Erice, per aver ingiuriato e minacciato il Sindaco di Erice, Giacomo Tranchida nel luglio dello scorso anno. La vicenda era legata  a questioni alloggiative legate all’imminenza di uno sfratto laddove l’imputato, con atteggiamento furibondo, recatosi presso gli Uffici Comunali dei Servizi Sociali di Erice, e contattato al telefono il Sindaco, dapprima cominciò a profferire al suo indirizzo frasi ingiuriose e, subito dopo a minacciarlo di un male ingiusto non appena lo avesse incontrato…

Sporta immediatamente la denuncia a fini cautelativi, è partito il procedimento penale che oggi ha visto il primo cittadino costituirsi parte civile, assitito dall’Avv. Vincenzo Maltese mentre l’imputato è difeso dall’Avv. Agatino Scaringi. Il processo proseguirà il prossimo 12 dicembre ove saranno sentiti il Sindaco ed un teste dell’accusa.

SHARE