Cgil, Cisl e Uil chiedono convocazione Consiglio comunale di Marsala su personale comunale

Il Consiglio comunale di Marsala si riunisca e convochi in una seduta aperta anche le sigle sindacali per discutere della crisi economica del territorio ed in particolare delle questioni relative al personale comunale. A chiederlo sono Vincenzo Milazzo segretario provinciale Fp Cgil, Rosario Genco coordinatore Enti Locali della Cisl Fp Palermo Trapani e Giorgio Macaddino segretario provinciale Uil Fpl che hanno formalmente richiesto al presidente del Consiglio comunale e a tutti i consiglieri comunali di riunirsi.  “L’amministrazione marsalese – spiega Rosario Genco – ha gestito in maniera illogica gli aumenti delle tasse, senza avviare una seria politica di spending review. A pagare le conseguenze di queste scelte assurde sono stati i cittadini, sempre più sfiduciati verso la classe politica e ridotti allo stremo delle forze per la tassazione sempre più massiccia. Non possiamo consentire che si prosegua su questa strada, l’amministrazione comunale deve dare risposte concrete al dramma economico che investe il nostro territorio”. Vincenzo Milazzo, Rosario Genco e Giorgio Macaddino, hanno posto l’accento in particolare sulla questione della distribuzione del salario accessorio dei dipendenti e dei lavoratori precari del Comune di Marsala. “Le continue modifiche alla struttura dell’ente – sottolinea Genco – deludono le legittime aspettative dei contrattisti e del personale Asu che attende da 20 anni la stabilizzazione. Manca in tema di personale una politica di riqualificazione e collocazione delle risorse umane disponibili”. “Dato che l’amministrazione comunale – conclude Genco – nonostante i nostri solleciti si è  mostrata indifferente sul tema del personale, è opportuno che intervenga il Consiglio comunale, convocando una seduta specifica su questo argomento, aperta anche alle sigle sindacali”.