Tranchida replica a Nacci : " Atteso che lo stesso sfugge al confronto, preferendo buscar gettone in Commissioni consiliari deserte dallo stesso convocate "

48

Il Sindaco di Erice Giacomo Tranchida, replica al Consigliere Nacci del PSI.

Di seguito vi proponiamo la replica integralmente:

Spiace replicare al Consigliere Nacci del PSI a mezzo stampa, atteso che lo stesso sfugge al confronto, preferendo buscar gettone in Commissioni consiliari deserte dallo stesso convocate per poi marinare nella stessa giornata i lavori del Consiglio comunale che trattano la Relazione del Sindaco od non presentarsi nella seduta di Commissione che appositamente invita il Sindaco a relazionare sulla odierna proposta di nuovi parcheggi a pagamento.

Ebbene, chiariamo dunque al Nacci a mezzo stampa quello su cui abbiamo avuto modo di confrontarci con gli altri Consiglieri, anche del PSI:

1) SP Difali, in Erice vetta: tale estensione delle strisce blu di fatto viene concertata anche con le Forze dell’Ordine per allontanare gli abusivi parcheggiatori che, oltre a chiedere il pizzo, in maniera maldestra spingono i turisti/visitatori a violare il Codice della strada e, pertanto, a subirne anche i salati verbali;

2) Via Manzoni alta: in tale zona si rende necessaria la sosta “vigilata” attesa la serale/notturna sosta selvaggia che mina la sicurezza anche dei giovani centauri, creando incidenti un giorno si e l’altro pure;

3) Via Marconi, atteso che risulta essere in comproprietà con il Comune di Trapani, assolutamente latitante sotto il profilo del controllo della sosta e dell’occupazione del suolo e marciapiedi pubblici, e’ diventata una vera e propria bolgia. La misura intrapresa, nelle more che Trapani decida a darsi una mossa, serve quantomeno ad assicurare una sosta ordinata e lo snellimento del traffico cittadino.

Di certo e comunque nessun appesantimento per i cittadini residenti che sprovvisti di garage possono accedere agli stalli gialli gratuiti, così come per i commercianti, anzi beneficiati in favore dei loro clienti che possono finalmente trovare posto per fare compere anche grazie alla tolleranza della sosta breve gratuita di 15 min. per gli acquisti veloci.

Ad ogni buon conto, nessuna pregiudiziale all’altrui miglioramento politico della proposta e debito confronto di merito, il nostro interesse e’ quello di migliorare le condizioni di vita dei cittadini, commercianti e turisti. Se Nacci ritiene di fare invece strumentalizzazioni sterile, faccia pure. Dalla nostra una fortuna: i cittadini ci conoscono bene e sapranno continuare a valutare come nel passato.

per poi marinare nella stessa giornata i lavori del Consiglio comunale che trattano la Relazione del Sindaco od non presentarsi nella seduta di Commissione che appositamente invita il Sindaco a relazionare sulla odierna proposta di nuovi parcheggi a pagamento.

Ebbene, chiariamo dunque al Nacci a mezzo stampa quello su cui abbiamo avuto modo di confrontarci con gli altri Consiglieri, anche del PSI:

1) SP Difali, in Erice vetta: tale estensione delle strisce blu di fatto viene concertata anche con le Forze dell’Ordine per allontanare gli abusivi parcheggiatori che, oltre a chiedere il pizzo, in maniera maldestra spingono i turisti/visitatori a violare il Codice della strada e, pertanto, a subirne anche i salati verbali;

2) Via Manzoni alta: in tale zona si rende necessaria la sosta “vigilata” attesa la serale/notturna sosta selvaggia che mina la sicurezza anche dei giovani centauri, creando incidenti un giorno si e l’altro pure;

3) Via Marconi, atteso che risulta essere in comproprietà con il Comune di Trapani, assolutamente latitante sotto il profilo del controllo della sosta e dell’occupazione del suolo e marciapiedi pubblici, e’ diventata una vera e propria bolgia. La misura intrapresa, nelle more che Trapani decida a darsi una mossa, serve quantomeno ad assicurare una sosta ordinata e lo snellimento del traffico cittadino.

Di certo e comunque nessun appesantimento per i cittadini residenti che sprovvisti di garage possono accedere agli stalli gialli gratuiti, così come per i commercianti, anzi beneficiati in favore dei loro clienti che possono finalmente trovare posto per fare compere anche grazie alla tolleranza della sosta breve gratuita di 15 min. per gli acquisti veloci.

Ad ogni buon conto, nessuna pregiudiziale all’altrui miglioramento politico della proposta e debito confronto di merito, il nostro interesse e’ quello di migliorare le condizioni di vita dei cittadini, commercianti e turisti. Se Nacci ritiene di fare invece strumentalizzazioni sterile, faccia pure. Dalla nostra una fortuna: i cittadini ci conoscono bene e sapranno continuare a valutare come nel passato.

SHARE