Oddo si difende da Tranchida: " E' ignorante in materia di storia politica "

120

“Subisco l’ennesimo, scomposto, per taluni versi offensivo attacco da parte del sindaco di Erice, ragioniere Giacomo Tranchida, il quale, evidentemente, invece di dedicarsi alla risoluzione dei problemi della comunità ericina, sua unica forma di sostentamento economico- in quanto notoriamente politico di professione-, trova più gratificante farmi oggetto di periodici attacchi mediatici. Come l’opinione pubblica può constatare rispondo raramente, tenuto conto che la sua è diventata una patologia, forse meritevole di cure più appropriate. Ma stavolta dimostra di essere ignorante in materia di storia politica.

Il sottoscritto non è mai stato craxiano. Essendo abitualmente portato alle battaglie minoritarie, militavo nella corrente lombardiana del PSI nella cosiddetta I Repubblica. Nello stesso periodo nel quale lui militava nel PCI ( leggasi Partito Comunista Italiano). Io, del mio trascorso politico vado orgoglioso, tant’è che negli anni non ho cambiato di una virgola la mia collocazione politica ed ideale. Anche Tranchida, per la verità, è rimasto fedele ad alcuni tratti tipici della sua famiglia politica di appartenenza: Stalin, Cossutta, Togliatti.

Ognuno, in definitiva, ha la sua storia.

In quanto alla stima che gode nel PD, basta dire che all’ultima assemblea regionale del Partito Democratico svoltasi a Palermo, Tranchida non lo hanno neanche fatto parlare! Vuol dire che anche loro lo hanno derubricato come un caso clinico”. On. Nino Oddo

SHARE