Pista ciclabile Erice, Mauro replica alla Montalto: "Non mi dimetterò!"

100

ciclabile-di-EriceDi seguito, la replica dell’Assessore Gianni Mauro al Consigliere di Forza Italia, Cettina Montalto che, nei giorni scorsi aveva accusato l’assessore di “evidenti responsabilità politiche” nell’ambito della questione “pista ciclabile”. “E’ troppo facile scaricare le colpe sul direttore dei lavori e sull’impresa. L’assessore Mauro ne deve trarre le conseguenze e rassegnare le proprie dimissioni, è sua la responsabilità politica dell’accaduto. Se il progetto è sbagliato e se l’impresa ha commesso degli errori, c’era anche qualcuno che doveva evitarli e non può essere tutto risolto in un problema tecnico da addebitare al funzionario o all’impresa. Mauro non ha vigilato come avrebbe dovuto fare, si deve dimettere”- aveva dichiarato la Montalto, alla quale ha replicato con vigore l’assessore chiamato in causa:

“E ci mancherebbe altro che le dichiarazioni del Sindaco piacessero alla consigliera Montalto… se ciò fosse ci sarebbe da preoccuparsi… non tanto per la Montalto ma per il Sindaco…. “ Quannu i riavulu s’avvicina vuol  dire che vuole l’anima” ….. Alcuni consiglieri assieme ai loro parenti e amici chiedono le mie dimissioni,  per cosa?

La mia responsabilità politica consiste nella ferma volontà di  portare in quel di Erice un ulteriore piccolo embrione di civiltà, se ne facciano una ragione, che risulta condivisa da quanti in questi anni  hanno sostenuto l’amministrazione Tranchida e il suo programma di rinnovamento,  di cui mi onoro di far parte sin dal primo momento, e come tra l’altro ci hanno confermato i cittadini scegliendo di votarci per il secondo mandato. Posso capire che alcuni consiglieri e loro amici e parenti alla bici preferiscano la macchina….. pazienza ….. ad Erice ci sono 29000 cittadini e tanti amano la bici…

Per il resto nulla più da aggiungere a quanto detto in questi giorni nelle varie interviste rilasciate, chiarendo, a testate e giornalisti seri, la verità dei fatti contro le menzogne e le falsità che alcune testate online, anche nazionali, hanno diramato a seguito di segnalazioni  di un certo giornalismo da scoop….. menzogne che son servite solamente a chi di queste cose si nutre e che in tanti hanno usato nelle più variopinte declinazioni….  in certi casi anche arrivando ad offese personali.

Ps. Se ne faccia una ragione Consigliera Montalto”.

SHARE