Trapani, sacchetto contenente ossa di animali sotto casa dell’animalista Enrico Rizzi

69

ossa rizziUn sacco contenente ossa di animali è stato recapitato ieri presso la casa del segretario del Partito animalista europeo Enrico Rizzi. Accanto al sacco, un inquietante messaggio che riportava: “Ecco la fine dei cani mangiati dagli extracomunitari al porto…La preghiamo di fermare questo scempio”.

Sul posto sono subito giunte due volanti della Questura di Trapani dirette dal Dott. Biagio De Lio, personale della Polizia Scientifica per i rilievi e personale del Servizio Veterinario dell’Asp di Trapani coordinato dal Dott. Roberto Messineo. Sequestrate le ossa degli animali ( alcune carbonizzate) e la lettera rivolta a Rizzi.

Queste, le prime dichiarazioni del Segretario Nazionale del Partito Animalista Europeo, Enrico Rizzi: ” Se l’Istituto Zooprofilattico di Palermo confermerà che si tratta di resti di cani, è un fatto gravissimo e le Istituzioni dovranno subito prendere gli opportuni provvedimenti ” .

SHARE