Distribuzione idrica “UMANA” alla Casa Circondariale di San Giuliano.

89

10716281_574137169381781_1896937046_nFinalmente è stata trovata la soluzione ad un problema che da anni attanaglia la Casa Circondariale di San Giuliano, ovvero la scarsissima dristribuzione idrica all’interno della struttura, che da sempre ha portato l’istituto a condizioni di vivibilità, da parte dei detenuti, pessime e inumane.

Durante la visita del 07.09.2014 presso la Casa Circondariale, effettuata dal Segretario Comunale Gian Rosario Simonte insieme ai Parlamentari del PD Onorevole Roberto Giachetti e Senatrice Pamela Orru’, Marco Campagna (Segretario Provinciale PD), Valentina Villabuona (PD Erice) e Jana Cardinale (Giornalista), si è avuto modo di constatare le condizioni della struttura che risulta tra l’altro datata e sovraffollata. Tra le tante problematiche riscontrate però c’è la scarsissima e razionata distribuzione idrica all’interno della struttura che è la causa di disagi non accettabili e che potrebbero sfociare anche in comportamenti incontrollabili; la motivazione di ciò è dovuta principalmente al fatto che, al momento, l’erogazione dell’acqua pubblica derivante dall’attuale e unica condotta idrica avviene a giorni alterni, cosa che non riesce a consentire la distribuzione all’interno per tutto il giorno o di aumentare le pochissine ore di distribuzione.

Ebbene, il Segretario Simonte nella sua qualità di Consigliere Comunale si è interessato personalmente del problema contattando gli Uffici del Comune di Erice e dopo un breve studio da parte del Responsabile, Geometra Giuseppe Tilotta, è stata trovata la soluzione grazie all’installazione di un bypass (..i lavori di preparazione a carico dell’Istituto sono già quasi terminati..) presso la vecchia condotta idrica che alimenta l’attuale Aula Bunker e che risulta al momento non utilizzata .

“Dopo anni di sofferenze assurde, finalmente, (ha dichiarato il Segretario Gian Rosario Simonte) grazie ad un lavoro sinergico tra il Direttore dell’Istituto, i tecnici della Polizia Penitenziaria e del Comune, sarà possibile erogare acqua h24 e consentire una distribuzione all’interno della struttura in maniera “normale” e soprattutto continuativa, garantendo una condizione di vita più accettabile e soprattutto umana: l’azione politica del PD, fatta di attenzione e interessamento dei problemi del territorio, produce fatti e piccole soluzioni per grandi problemi “.

SHARE