Il PD celebra la festa dell’Unità

81

manifesto pdDi seguito riportiamo la nota del Segretario PD di Trapani Francesco Brillante, in riferimento alle celebrazioni del partito per la Festa dell’Unità.

“Oggi si apre ufficialmente la Festa dell’Unità della città di Trapani. Con ciò il Partito Democratico scenderà in piazza per cercare il confronto con la gente, lo farà iniziando da dove c’è più voglia di essere ascoltati: dalle frazioni; continuando poi nel cuore pulsante della città nei giorni 18 e 19 ottobre a Piazza Mercato del Pesce. Queste sono le risposte che s’intendono dare alla città. Mentre tutti si nascondono dietro un dito, e nessuno sembra assumersi le responsabilità, noi vogliamo metterci la faccia.

Tali iniziative si pongono in un ottica cara allo scrivente e alla nuova gestione del PD, che non intende anteporre giochetti di poltrone al confronto costante con la piazza.L’unico modo di “cambiare verso” resta probabilmente quello rendersi protagonista ed interprete delle del cittadino, e di un elettorato, che per lungo tempo ha perso il contatto con il mondo della politica.

Nel merito, attraverso i dibattiti in programma avremo modo di affrontare in piazza e con la piazza argomenti contemporanei e di grande interesse, cominciando oggi affrontando  le problematiche delle frazioni del territorio trapanese, ormai quasi in stato di abbandono. Proseguendo, attraverso il confronto e testimonianze dirette, nel valutare come le politiche dell’antimafia agiscano e con quali pregi e limiti.

Nei giorni 18 e 19 avremo modo di discutere e presentare temi caldi che sono di grande attualità sia in campo locale – come il tema  dello sviluppo turistico del territorio trapanese attraverso il destino del porto e dell’aeroporto , e il tema il recupero del patrimonio pubblico e la prospettiva di nuove opere -, sia di livello nazionale – parlando delle grandi riforme in atto in parlamento – riforma costituzionale, elettorale e fiscale – , nonché dello sviluppo legato alle nuove politiche regionali ed allo sfruttamento dei mezzi  che l’Europa ci da.

Attraverso quanto succintamente descritto , si cercherà, nel confronto di potere rispondere a grandi e piccoli quesiti, ben potendo la sintesi di tali dibattiti portare ad atti concreti che possano realmente costituire il ponte tra cittadino e politica.

Per questo, è importante che ci sia un presenza ed un supporto da parte di tutti, solo insieme possiamo e potremo fare la differenza”.

SHARE