Trapani Servizi. Ancora tagli alla partecipata del Comune

85

autocompattatoreNuovi tagli alla Trapani Servizi Spa, la società di cui l’amministrazione comunale è socio unico e che in città gestisce la raccolta dei rifiuti, nonché i servizi di pulizia e di manutenzione.

Dal prossimo mese di novembre il comune di Trapani è intenzionato a revocare completamente alla società gli incarichi relativi ai cosiddetti “servizi diversi”, ovvero i servizi di manutenzione della segnaletica stradale, dell’illuminazione pubblica, del cimitero e pulizia strade e cassonetti.

Lo rende noto il segretario generale della Uiltucs di Trapani Mario D’Angelo.

“Temo fortemente – afferma D’Angelo – che questi tagli alla società si ripercuoteranno fortemente sui lavoratori, circa 150, che ogni giorno vedono sempre più a rischio il loro futuro occupazionale. Nelle scorse settimane il Comune ha già annunciato con una nota ufficiale indirizzata alle SpA la volontà di ridurre del 10 per cento le somme per la raccolta dei rifiuti solidi urbani, per un ammontare di 400 mila euro circa”.

La Uiltucs Trapani, insieme alla Fp Cgil Trapani e alla Fit Cisl Palermo Trapani, ha inoltrato al sindaco di Trapani Vito Damiano diverse richieste formali di incontro, non ricevendo alcuna risposta.

“E’ nostra intenzione – aggiunge infine il sindacalista – coinvolgere nella vicenda la Prefettura, considerato che non è stato fino adoggi avere un dialogo con il primo cittadino. Vogliamo tutelare i lavoratori della Trapani servizi e conoscere quale futuro li aspetta. I tagli della spesa pubblica sono necessari, ma si devo tagliare gli sprechi non i servizi basilari come quelli garanti da questa partecipata”.

SHARE