“Fly for Peace” ha vinto il terzo premio dell’Eubea per la categoria ” No profit”

57

7_pattuglie_acrobatiche_a_Trapani_Fly_for_Peace_762762_3[TRAPANI] L’evento “Fly For Peace”, tenutosi nel luglio scorso a Trapani, ha vinto il terzo premio dell’EuBea per la categoria “No profit”, nell’ambito dell’European Best Event Awards. Il riconoscimento è stato assegnato all’agenzia milanese “Sinergie” per averlo organizzato, su delega dell’associazione “Fly For Peace” che vede insieme i Comuni di Trapani ed Erice, le Diocesi di Trapani e Mazara del Vallo, il Consorzio universitario di Trapani, Airgest e una serie di partners privati. La consegna del premio è avvenuta a Siviglia, in Spagna, nell’ambito dell’EuBea Festival, il premio dedicato all’eccellenza della event industry europea, giunto quest’anno alla sua nona edizione. Il festival è aperto ai progetti realizzati da agenzie, aziende e professionisti degli eventi in ambito europeo e il premio EuBea, dalla sua nascita a oggi, ha visto oltre 1.100 eventi iscritti nella competizione da 260 agenzie di eventi da 25 paesi europei.

 

La cerimonia di premiazione è avvenuta presso l’Hotel Barceló Renacimiento ed è stata presentata dall’americana Jessica Polsky, affiancata dal presidente di ADC Group Salvatore Sagone. Il Premio ha raccolto ben 163 iscrizioni; 90, invece, i progetti entrati in short list. Nel dettaglio, le candidature europee sono arrivate da ben 87 agenzie/aziende, 76 straniere più 11 italiane e da 22 Paesi (Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Lituania, Norvegia, Olanda, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Russia, Serbia, Slovacchia, Spagna, Svezia, Turchia e Regno Unito). Dei 71 premi assegnati, 13 sono andati alla Germania (su 23 iscritti), seguita dalla Francia con 12 (su 7 iscritti), dall’Italia (11 premi), dai Paesi Bassi con 7 (su 8 iscritti) e dalla Svezia con 5 premi vinti (7 iscritti). 4 i premi per Spagna (su 15), Regno Unito (su 9) e Belgio(8 iscritti) e Slovacchia (su 6 iscritti). Per quanto riguarda l’Italia, che ha partecipato alla versione europea del Bea con 33 eventi (di cui 17 entrati in short list), sono 11 i premi vinti. E tra questi c’è “Fly For Peace”, l’evento che si è svolto a Erice, coi “Dialoghi” e a Trapani con l’Air Show. Tra i premi, il secondo nella categoria Roadshow è andato a UniCredit con il progetto “Uefa Champions League Trophy Tour presented by UniCredit”. Ferrero, invece, ha vinto come Best Event Company.

 

«L’assegnazione di questo prestigioso premio, che vede in lizza eventi di rilievo già consolidati a livello europeo, è un importante riconoscimento nei confronti di un idea che si è resa d’incanto tangibile – spiega l’amministratore delegato di “Fly For Peace”, Giorgio Buffa – grazie al lavoro e all’impegno di tutto il Comitato organizzatore, di tutti i volontari e di una intera comunità animata da quello stesso spirito di pace e dialogo che sin dall’inizio ha ispirato il progetto».

 

Intanto “Fly For Peace” ha avuto una nomination come evento dell’anno per il “Bea Italia 2014”, l’edizione italiana del Premio. Su un numero di 107 eventi iscritti  a entrare in short list sono 54 eventi. Il progetto “Fly For Peace” tenterà la conquista dell’ambito elefantino d’oro. La cerimonia di premiazione si terrà a Milano il prossimo 17 novembre al Teatro “Franco Parenti”, in occasione dell’annuale appuntamento del Bea Expo Festival.

Fonte: Max Firreri ( Ufficio Stampa)

SHARE