Verso il derby, parla il diesse di Agrigento ed ex granata Cristian Mayer

82

tp-agrigentoIniziamo oggi un percorso di avvicinamento al derby di domenica prossima, che opporrà la Pallacanestro Trapani alla Fortitudo Agrigento. Ne abbiamo approfittato per sentire Cristian Mayer, che veste il ruolo di ex di giornata in maniera profonda. Nel senso che l’oggi Direttore Sportivo di Agrigento, che siciliano non è, non solo ha giocato in maglia granata tra il 1995 e il 1997 (tra A2 e B1), ma ha sposato una trapanese e nella nostra città risiede con la sua famiglia. Per lui la partita di domenica sarà inevitabilmente un po’ diversa dalle altre, ancora più che per noi.

Evidentemente il mio rapporto con la città di Trapani è diventato molto profondo – spiega proprio Cristian Mayer – dal momento che lì ho costruito la mia famiglia e la considero casa mia. Ho degli ottimi rapporti con tutta la società, a partire dal presidente Pietro Basciano, al quale sono legato da rapporti di stima e cordialità. Conservo un bellissimo ricordo della mia esperienza da atleta a Trapani, ma adesso sarà mio compito cercare di battere i granata, da avversario. Confesso che da quando ho smesso di giocare vivo le partite nettamente con più tensione, ma il fatto che quello di domenica prossima sia un derby non peggiora la situazione: sarà una partita da vincere come tutte le altre, a maggior ragione dopo la sconfitta che abbiamo subito a Veroli nell’ultima giornata. Anche Trapani viene da un momento difficile: motivo in più, per noi, per stare molto attenti alla loro voglia di rivalsa”.

SHARE