“Cives…tiamo di Natale”: il Cives avanza il progetto “Le Luminarie 2014” a Trapani ed Erice

135

Luminarie_NatalizieIl neonato movimento Cives ha tra i suoi obiettivi quello di investire risorse e tempo sul territorio e per tale ragione ha presentato in questi giorni un progetto pilota di illuminazione per il periodo Natalizio nei comuni di Trapani ed Erice, caratterizzato da un considerevole abbattimento dei costi rispetto agli anni in cui furono realizzati.

Il movimento comprende sicuramente il periodo di crisi e di difficoltà che interessa i comuni, ma con questa iniziativa sceglie di intraprendere la strada della valorizzazione della comunità locale, attraverso un rapporto di collaborazione tra pubblico e privato, fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi.

Il progetto Luminarie 2014 è stato realizzato con la collaborazione di professionisti che hanno realizzato il rendering e da Nino Grasso (responsabile attività produttive del Movimento) che di fatto ha sviluppato il progetto e contattato le aziende disponibili a metterlo in pratica.

Il progetto prevede la collocazione di luminarie nel Comune di Erice precisamente in Via Manzoni, Via Marconi, Via Milano (Fraz. di Napola), Via Ciullo D’Alcamo, ad Erice vetta(da Porta Trapani, lungo la Via Vittorio Emanuele fino ad arrivare in Piazza Umberto I),dove potrà essere collocata una scritta luminosa “Buone Feste” ed un albero di 3/4 metri.

Per quanto riguarda il Comune di Trapani si prevedono luminarie in via Fardella, Corso Piersanti Mattarella, Via Garibaldi, Via Torrearsa, Corso Vittorio Emanuele. In Piazza Vittorio Veneto si prevede anche la collocazione di una scritta luminosa “Buone Feste” da installare sulla porta d’ingresso del Municipio e un albero di  3/4 metri addobbato con festoni luminosi.

Cives auspica con lo slogan “Cives…tiamo di Natale” che i Comuni interessati diano il giusto riscontro all’iniziativa e lancia un appello anche a tutti i commercianti di Trapani ed Erice a partecipare con un piccolo contributo. Una proposta/invito dunque non solo ai Comuni interessati ma anche ai commercianti, ai residenti per vivere insieme il territorio. Il Movimento Cives precisa che il progetto verrà realizzato compatibilmente con l’effettivo reperimento delle necessarie risorse finanziarie.

SHARE