No ai tagli ai patronati. Domani mattina raccolta di firme a Villa Margherita

105
Da sinistra verso destra Salvatore Grassa, Giuseppe Peralta, Liria Canzoneri, Tommaso Macaddino.
Da sinistra verso destra Salvatore Grassa, Giuseppe Peralta, Liria Canzoneri, Tommaso Macaddino.

I patronati Inca Cgil, Inas Cisl, Ital Uil e Acli di Trapani domani 15 novembre parteciperanno alla “Giornata della tutela” indetta a livello nazionale dal Ce.Pa. (Centro Patronati) contro i tagli al “Fondo patronati” previsti dalla Legge di stabilità.

I rappresentati dei patronati, a partire dalle 9, saranno davanti la Villa comunale Margherita di Trapani per dare il via a una raccolta firme in adesione alla petizione denominata “No ai tagli ai patronati”.

“Ridurre le risorse ai patronati – affermano i direttori di  Inca Cgil, Inas Cisl, Ital Uil e Acli di Trapani, rispettivamente Liria Canzoneri, Salvatore Grassa, Tommaso Macaddino e Biagio Clorofilla – vuol dire ridurre i diritti di tutela dei cittadini. Firmare è importante perché il taglio colpirà duramente la rete di solidarietà dei patronati che erogano servizi gratuiti a lavoratori, pensionati, stranieri, italiani all’estero e disoccupati. In sostanza, tagliare le risorse ai patronati significa eliminare l’uguaglianza di accesso ai diritti dei cittadini”.

 

SHARE