No ai tagli ai patronati. Domani mattina raccolta di firme a Villa Margherita

0
117
Da sinistra verso destra Salvatore Grassa, Giuseppe Peralta, Liria Canzoneri, Tommaso Macaddino.
Da sinistra verso destra Salvatore Grassa, Giuseppe Peralta, Liria Canzoneri, Tommaso Macaddino.
Da sinistra verso destra Salvatore Grassa, Giuseppe Peralta, Liria Canzoneri, Tommaso Macaddino.

I patronati Inca Cgil, Inas Cisl, Ital Uil e Acli di Trapani domani 15 novembre parteciperanno alla “Giornata della tutela” indetta a livello nazionale dal Ce.Pa. (Centro Patronati) contro i tagli al “Fondo patronati” previsti dalla Legge di stabilità.

I rappresentati dei patronati, a partire dalle 9, saranno davanti la Villa comunale Margherita di Trapani per dare il via a una raccolta firme in adesione alla petizione denominata “No ai tagli ai patronati”.

“Ridurre le risorse ai patronati – affermano i direttori di  Inca Cgil, Inas Cisl, Ital Uil e Acli di Trapani, rispettivamente Liria Canzoneri, Salvatore Grassa, Tommaso Macaddino e Biagio Clorofilla – vuol dire ridurre i diritti di tutela dei cittadini. Firmare è importante perché il taglio colpirà duramente la rete di solidarietà dei patronati che erogano servizi gratuiti a lavoratori, pensionati, stranieri, italiani all’estero e disoccupati. In sostanza, tagliare le risorse ai patronati significa eliminare l’uguaglianza di accesso ai diritti dei cittadini”.