Erice: Oggi la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

68

infanzia_02 In occasione della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, che si celebra il 20 novembre in tutto il mondo per ricordare l’adozione nel 1989 della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, l’amministrazione comunale di Erice ed il Kiwanis Club di Erice, in collaborazione con le scuole ericine, hanno organizzato una manifestazione che si è svolta stamattina alla palestra comunale Pino Cardella.

Nel corso della manifestazione i ragazzi delle scuole primarie hanno presentato alcuni lavori sui temi dei diritti dell’infanzia, tra cui alcuni video, e recitato delle filastrocche e poesie. Tra gli interventi quello del vice sindaco Daniela Toscano che si è soffermata sull’art. 28, il diritto all’istruzione, ricordando Malala Yousafzai, la studentessa ed attivista pakistana, la più giovane vincitrice del Premio Nobel per la pace nel 2014, nota per il suo impegno per l’affermazione dei diritti civili e per il diritto all’istruzione, che proprio nel corso della cerimonia di consegna del Nobel ha pronunciato la significativa frase « Non mi importa di dovermi sedere sul pavimento a scuola. Tutto ciò che voglio è istruzione. E non ho paura di nessuno».

Tra i temi trattati, anche quello dello Sport, quale diritto fondamentale sancito dall’art. 31 della Convenzione che riconosce alle bambine ed ai bambini il diritto al riposo e al tempo libero, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età.

infanzia_03Presenti, come testimonial della manifestazione, le due principali società sportive trapanesi, il Trapani calcio e Pallacanestro Trapani, che sono intervenuti con una delegazione dei giocatori. Assieme al Direttore Generale del Trapani calcio, Annemarie Collart Morace, presente il responsabile del settore giovanile, l’ex calciatore Alessandro Birindelli, e il capitano del Trapani Luca Pagliarulo. Per la Pallacanestro Trapani presenti il team manager Nicola Basciano con i giocatori Francesco Conti e Giangiacomo De Vincenzo.

Particolarmente calorosa è stata l’accoglienza riservata dai numerosi studenti nei confronti degli atleti che hanno ricevuto l’abbraccio ideale di tutti gli alunni ericini.

 

SHARE