Paceco, approvata rettifica PRG. Sarà possibile avviare attività commerciali all’interno della ZTO D1

132

pacecoIl Consiglio comunale di Paceco ha deliberato ieri sera “l’attivazione delle procedure di rettificazione dell’errore materiale contenuto nelle Norme tecniche di attuazione del vigente Piano Regolatore Generale, relativo alle possibilità localizzative di attrezzature commerciali all’interno della Zona Territoriale Omogenea (ZTO) D1”.

Il provvedimento, proposto dall’Amministrazione comunale, consentirà l’avvio di attività commerciali nelle aree D1 che si trovano a Paceco e nelle frazioni di Nubia e Dattilo.

“All’interno delle norme tecniche di attuazione del Piano regolatore generale – spiega l’assessore Pietro Cusenzac’erano evidenti contraddizioni: in alcuni articoli sembrava si desse la possibilità di localizzazione di attrezzature commerciali nelle zone D1 destinate ad attività produttive, mentre in altri articoli questa possibilità sembrava esclusa”.

“Con apposita delibera, la Giunta ha proposto al Consiglio di approvare le procedure di rettificazione dell’errore contenuto nel Prg – aggiunge il vice sindaco, Stefano Ruggirello e la proposta è stata avvalorata anche da un parere espresso esplicitamente dalla progettista del PRG, l’architetto Teresa Cannarozzo, che ha affermato appunto la possibilità di localizzazione delle attività commerciali nelle zone destinate ad attività produttive”.

La delibera è stata approvata con 10 voti favorevoli della maggioranza consiliare (Reina, Genovese, Cognata, Fodale, Bucaida, Scarcella, Ricciardi, Lentini e Accardo) e dell’indipendente Bellezza; si è astenuto invece il consigliere Trapani. Non c’erano altri presenti, perché alle assenze iniziali di Catalano e Ciulla, si sono aggiunte quelle di sette consiglieri di opposizione (Adamo, Ingardia, Sciacca, Spanò, Asta, Vultaggio e Caradonna) che hanno lasciato l’aula prima della votazione.

“L’atto deliberativo, che ora passerà alla Regione per il necessario decreto di attuazione, darà impulso all’economia del paese – evidenzia il sindaco, Biagio Martoranaattraverso lo sviluppo omogeneo delle attività economiche e produttive, favorito dalla strategica posizione geografica e dalla vicinanza delle infrastrutture viarie (la strada statale 115 per Paceco, la strada provinciale 21 per Nubia e lo svincolo autostradale di Dattilo). A fronte di un atto così importante per il territorio comunale di Paceco – conclude il primo cittadino – sarebbe stata opportuna l’approvazione del Consiglio nella sua interezza”.

SHARE