Trapani, riapre il Museo San Rocco. Il Sindaco Damiano: “Una nuova meta culturale per i turisti e per la Città”

318

museo san rocco “L’Amministrazione comunale plaude all’iniziativa della Diocesi di Trapani che ha permesso la riapertura al pubblico, dopo 150 anni, della chiesa e del convento di “San Rocco”- ha detto il Sindaco Vito Damiano- è una splendida proposta di turismo culturale che offre un museo d’arte contemporanea con opere di grandi artisti tra cui Carla Accardi, Alberto  Gianquinto,  Adrian Paci e Piero Guccione. E’ un’occasione per vivere con ritmi più distesi una buona vacanza e per permettere  ai  turisti di sapere  di più sulla città che li ospita, ma è una riscoperta anche per i Trapanesi  di un edificio che torna  ad essere un luogo per la cultura e le arti. L’obiettivo, condiviso con Don Liborio, è quello di creare un itinerario culturale nel centro storico all’interno del quale ricomprendere, oltre ai beni architettonici, anche le chiese e il loro significativo patrimonio, mi riferisco, ad esempio, alla chiesa di “San Pietro”, di “Santa Maria di Gesù”, del “Collegio e delle Anime Sante del Purgatorio”.

Ci sono delle date che hanno segnato la storia della chiesa “San Rocco”: il 1574, anno della peste nel capoluogo,in cui i familiari del  patrizio Berardo Di Ferro decisero  di donare ai francescani  la chiesa di famiglia per l’impegno a favore degli appestati (con  l’unica condizione che non se ne cambiasse mai il nome); il 1653 e il 1766 anni in cui fu ampliata; il 1866 in cui venne sottratta alla Chiesa la proprietà. Nel 1878 fu trasformata in Ufficio Postale Provinciale e poi ancora, in ufficio di igiene e profilassi per le vaccinazioni, in uffici comunali e fu pure utilizzata per alcune aule dell’istituto tecnico “Calvino” e del liceo classico “Ximenes”. Nel 1960 fu consegnata dalla Prefettura alla Diocesi di Trapani. Venne utilizzata anche dalla Provincia e poi rimase chiusa per circa un decennio, fino al 2012: anno in cui venne destinata a “polo museale interdisciplinare” diventando la sede ufficiale del Museo “San Rocco”. “Adesso è un centro per la ricerca , le arti e il dialogo culturale-dice Don Liborio Palmeri- uno spazio qualificato per mostre , per presentazione di libri ma soprattutto una chiesa per i giovani”.

Il Museo “San Rocco”, si trova nel centro storico, in via Turretta angolo piazza Lucatelli. E’ aperto il giovedì e il venerdì dalle 17 alle 22, il sabato dalle 18 alle 23 e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 23.

SHARE