Biella-Pallacanestro Trapani “giocata” dal doppio ex Luca Tardito

77

tardito

Per presentare Biella-Trapani, abbiamo avuto il piacere di contattare Luca Tardito, doppio ex di Trapani e Biella, e adesso in forza alla Erogasmet Crema,  squadra che milita nel campionato di serie B.

Ciao Luca, grazie di aver accettato di rispondere alle nostre domande. Domenica si giocherà Angelico Biella – Pallacanestro Trapani: tu hai militato in entrambe le società e conosci il campionato di Lega Gold. Chi vedi favorita? 

“Ciao, è un piacere! Non è facile fare un pronostico. Conosco benissimo Trapani e lo spirito battagliero che le ha sempre permesso di lottare ad armi pari con tutti, anche quando il paragone tecnico non la vedeva favorita. Di Biella che dire, un campo difficile, molto caldo, dove non si gioca contro cinque avversari, ma anche contro il pubblico che da sempre una spinta in più. Sarà una bella sfida!”.

Per quale squadra farai il tifo domenica?

“Impossibile per me tifare a sfavore di una delle due, perché sono legatissimo ad entrambe. Biella la seguo da quando ero ragazzino e mi ha cresciuto per 4 anni, facendomi avvicinare al basket vero. Lì conservo ancora parecchi amici. Trapani, contemporaneamente, mi ha data tantissimo in poco tempo, mi è rimasta nel cuore come città e per la gente che la abita. In Sicilia ho passato 2 anni indimenticabili, con persone stupende e una promozione che porterò sempre nel mio cuore”.

Nell’ultima giornata di campionato ci sono stati diversi risultati sorprendenti, alla luce di cui la classifica risulta sempre più corta. Cosa dovrà fare Trapani per rimanere con le prime della classifica?

“La classifica è davvero accorciata e il campionato ancora lunghissimo: potrà succedere davvero di tutto. Trapani dovrà di sicuro tornare a far diventare il proprio palazzetto un fortino come lo era prima, di modo che vincere  in casa ‘nostra’ sia una vera e propria impresa, e poi provare a fare qualche colpo in trasferta con le dirette concorrenti”.

La Pallacanestro Trapani in settimana ha sostituito Evans con Legion. Il nuovo giocatore alla prima partita ha segnato 28 punti in 25 minuti. Pensi che possa diventare il nuovo punto di riferimento per la squadra?

“Di sicuro Legion è un giocatore di grande affidabilità, che conosce il campionato e che potrà aiutare la squadra. Difficile dopo una sola partita fare delle valutazioni, ma di sicuro se si inserirà bene nel gruppo potrà essere un vero valore aggiunto”.

A Trapani hai disputato una stagione entusiasmante, conclusa con una promozione che ha risposto a un momento societario a dir poco difficile. E’ stata una stagione che tutti i trapanesi non dimenticheranno mai. Qual è l’episodio, di quell’annata, che ricordi più volentieri?

“Trovare un solo momento credo sia impossibile. E’ stata un’avventura pazzesca, condivisa con persone, prima ancora che giocatori, fantastiche, oltre che con un pubblico che ci faceva dimenticare tutti i problemi che c’erano attorno. Di sicuro un momento chiave è stato prima della pausa natalizia, quando i vecchi del gruppo hanno deciso che si restava nonostante tutto, si lottava e si vinceva per noi e per la gente che ci supportava ogni domenica. E cosi si è fatto”.

Grazie di tutto Luca, ti auguriamo tutte le fortune possibili nel proseguo della tua carriera. Ricorda che a Trapani sarai sempre a casa tua.

 

Fonte: Pallacanestro Trapani

SHARE