Consegnato defibrillatore al Liceo Scientifico “Pietro Ruggieri” di Marsala

119

defibrillatoreUna mattinata intensa quella di oggi al Liceo Scientifico “Pietro Ruggieri” di Marsala, dedicata alla medicina, alla prevenzione delle patologie cardiache e ai più corretti stili di vita che non vanno mai trascurati. Ad affrontare i vari argomenti, nell’aula magna della scuola, gremita di alunni, docenti e medici specialisti intervenuti per l’occasione, sono stati, dopo l’introduzione del dirigente scolastico, Fiorella Florio, il presidente del Rotay Club Marsala, Riccardo Lembo, grazie al quale l’istituto è dotato da oggi di un defibrillatore (assegnato nell’ambito di una convenzione con il Club Service che ha permesso di definire l’Istituto marsalese “scuola cardioprotetta”) il dottor Alberto Di Girolamo, già direttore dell’UO di Cardiologia dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani e il dottor Antonio De Vita, presidente provinciale dell’associazione Medici dello Sport. All’iniziativa era presente anche il dottor Luca Girardi, direttore dell’USR Trapani.

Da parte di tutti, per le rispettive competenze, è stata proposta al numeroso pubblico un’interessante analisi sugli stili di vita che occorre modificare, con un approfondimento medico sui cibi che dovrebbero far parte della nostra dieta, sull’opportunità di acquisire la preparazione minima in grado di utilizzare il defibrillatore salvavita – sempre più utile in una società frenetica come la nostra – sul valore dello sport che non fa ricorso a sostanze capaci di falsare le prestazioni fisiche ecc…

All’iniziativa odierna era presente anche il professor Giovanni Piazza, presidente dell’A.S Lilybetana Scacchi, cui sono iscritti i quattro alunni del Liceo, campioni d’Italia del gioco da tavolo più noto del mondo. Proprio con loro si è sfidato, in un’originale partita a scacchi allestita in un’aula della scuola, il dottor Girardi, appassionato della disciplina.scacchi

SHARE