La pallacanestro Trapani si morde le mani ma a Biella è 95 a 91

79

E’ un dodicesimo turno che lascia molto amaro in bocca quello concluso dalla pallacanestro Trapani che interrompe a due il filotto di vittorie consecutive di Ferrero e compagnia. Nell’ostica trasferta di Biella, i granata sono stati sconfitti per 95-91 dalla truppa dei giovani terribili di Fabio Corbani. I ragazzi di coach Lardo hanno giocato 25 minuti di grande pallacanestro sovrastando gli avversari su entrambi i lati del campo e mantenendo costantemente un vantaggio ben superiore alla doppia cifra. Ed è tanto il rammarico per non aver saputo gestire un bottino che era arrivato anche a +17.

Qualche minuto di black-out, a cavallo tra la fine del terzo e l’inizio del quarto periodo, è stato sufficiente a rimettere in partita Voskuil (arginato alla perfezione da Trapani) e soci che, viaggiando sulle ali dell’entusiasmo e trascinati dal solito pubblico caldissimo del Biella Forum, sono riusciti passo dopo passo a recuperare tutto lo svantaggio. A quel punto la partita ha cambiato padrone e l’inerzia del match è girata  decisamente a favore dei padroni di casa soprattutto grazie alla verve di un Raymond capace di scardinare a più riprese la difesa ospite (e pensare che nei primi due quarti era stato praticamente nullo). Trapani però è stata brava a non scomporsi fino alla fine ed a contendere fino all’ultimo secondo la vittoria agli avversari, segno eclatante della coesione di un gruppo che ha evidentemente  beneficiato anche della ventata di freschezza e  positività portata dall’arrivo di Alex Legion. Quest’ultimo, autore ancora una volta di una partita stratosferica, ha fatto segnare a referto 30 punti (dopo i 28 dell’esordio) in soli 25 minuti di utilizzo. Certo il ragazzo deve ancora inserirsi a pieno regime nelle dinamiche di squadra, soprattutto a livello difensivo, ma se il buongiorno si vede dal mattino, il colored granata si candida ad essere l’uomo della provvidenza per il prosieguo della stagione della pallacanestro Trapani.

Il collettivo granata ha comunque disputato una buona brava. La coppia di lunghi Renzi- Baldassarre ha poi dato dimostrazione, qualora ce ne fosse ancora bisogno, di essere la coppia di lunghi italiani meglio assortita del campionato: il primo ha chiuso con 19 punti, il secondo con 20 conditi anche da 12 rimbalzi. A parere di chi scrivi quello che è mancato, oltre ad un pizzico di fortuna, è stato l’apporto di Meini. L’esperto play granata, tenuto per motivi di falli lontano tanti minuti dal parquet, ha chiuso la sua partita con 0 punti ed un -4 di valutazione che da solo spiega quanto poco abbia influito nel match. La discontinuità dell’esperto play ex Pistoia, capace di passare dalla perfezione della partita contro Napoli all’ evanescenza nell’arco di 7 giorni, è la fotografia dell’altalenante stagione della Pallacanestro Trapani fino ad oggi.

Qualcosa però sembra essere cambiato, il campionato è ancora lunghissimo e la battaglia per i play-off è appena cominciata. Ferrero e compagni devono ancora crescere molto ma i margini ci sono tutti. Se poi Legion continuerà a farne 30 a partita nessun obbiettivo resterà precluso.

SHARE